Nel contesto dell’epidemia di fentanil, i decessi per overdose correlata alla droga sono diminuiti negli Stati Uniti

Per la prima volta in almeno cinque anni, i decessi per overdose legati alla droga negli Stati Uniti sono diminuiti. Secondo dati federali diffusi ieri dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, il calo è piccolo, appena il 3%, rispetto alla cifra precedente di 107.000 persone morte per overdose nel 2023, ma è solo il primo barlume di speranza in un’epidemia di droga che sta attanagliando l’intero paese negli ultimi 20 anni.

Sebbene i decessi per overdose siano ancora un fattore importante, l’overdose da fentanil, eroina e antidolorifici ha registrato la riduzione maggiore. La metanfetamina e la cocaina sono aumentate rispettivamente del 2% e del 5%.

In contrasto con la maggior parte degli Stati, che hanno riportato dati positivi, Alaska, Washington e Oregon – Stati che hanno appena ripristinato le sanzioni penali per possesso di droga – hanno registrato un aumento di almeno il 27%.

I dati del CDC non hanno rivelato la causa del declino complessivo, ma gli esperti attribuiscono questa diminuzione all’espansione dell’accesso al naloxone attraverso le dosi di Narcan e all’aumento degli arresti di ingressi illegali al confine messicano.

Stati, città e associazioni comunitarie si sono uniti per evitare morti per overdose distribuendo quanto più possibile dosi di Narcan. Realizzati a base di naloxone, sono medicinali potenzialmente salvavita che possono invertire un sovradosaggio se somministrati in tempo. Biblioteche, bar, centri comunitari ora hanno Narcan nella loro cassetta di pronto soccorso. Per risolvere questa epidemia, l’amministrazione di San Francisco ha raccomandato a tutti i residenti di portare con sé un kit Narcan nelle loro borse. Ieri Walgreens ha annunciato che venderà una versione spray nasale, meno invasiva di quella tramite iniezione, disponibile per uso da banco da settembre 2023, per $ 34,99.

In contrasto con la tendenza primaverile, che di solito vede un aumento degli attraversamenti, ad aprile gli arresti per ingresso illegale negli Stati Uniti dal Messico sono diminuiti del 6%. Ciò è dovuto a una “maggiore applicazione” e alla cooperazione tra l’amministrazione Biden e altri paesi. Secondo Alicia Barcena, ministro degli Esteri messicano, il Messico non consente più di 4.000 attraversamenti illegali al giorno. Questa azione forte implica che siano state ridotte anche le dosi di fentanil, prodotto in Sud America e che entra nel Paese attraverso il traffico illegale.

Ultime Notizie

Back to top button