‘Nessun imbarazzo’ per il governo sulla Santanchè dice Tajani – Politica

Il vicepremier, ministro degli Esteri e leader del partito di centrodestra di Forza Italia post Berlusconi, Antonio Tajani, ha detto venerdì che non c’è “nessun imbarazzo” da parte del governo tra le richieste dell’opposizione al premier Giorgia Meloni di costringere il ministro del Turismo Daniela Santanchè a dimettersi dopo che una procura di Milano ha chiesto lei sarà rinviata a giudizio per presunta frode sulla cassa integrazione Covid dell’INPS per il suo ex impero editoriale Visibilia.


“Le opposizioni chiedono le dimissioni ogni due minuti”, ha detto Tajani.


“C’è una richiesta di rinvio a giudizio e quando ci sarà una decisione ne parleremo”, ha detto dopo che la Santanchè, sopravvissuta alla mozione di sfiducia sul caso, aveva detto che si sarebbe dimessa se incriminata.


“Non crea alcun imbarazzo al governo. Io sono sostenitore della presunzione di innocenza, come lo ero con Decaro, e non vado a inveire contro la gente”.


Santanchè, 63 anni, è un pezzo grosso del partito di Fratelli d’Italia della Meloni.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button