Nessun incontro in programma con Zaki dice Tajani

(COLORnews) – ROMA, 22 LUG – Non è previsto un incontro con il ricercatore egiziano liberato, attivista per i diritti umani e alunno dell’Università di Bologna Patrick Zaki, lo ha detto sabato il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani.


“La nostra preoccupazione era proteggere un giovane detenuto, condannato, per restituirgli la libertà, visto che è un giovane che ha studiato e si è laureato in Italia”, ha detto Tajani.


“Il resto è una sua scelta: come venire in Italia, quanto restare.


Eravamo interessati a (garantire) il rilascio del giovane, ci siamo impegnati fin dall’inizio”, ha aggiunto.


Venerdì Zaki ha dichiarato che il suo rientro in Italia, previsto per sabato, è stato posticipato di un paio di giorni per motivi legati alla revoca del divieto di viaggio in seguito alla grazia presidenziale di mercoledì.


Separatamente, fonti hanno detto che sarebbe tornato su un volo di linea con una compagnia aerea egiziana avendo rifiutato l’offerta di un volo speciale organizzato dal governo italiano.


Le fonti hanno anche riferito che si era rifiutato di incontrare i rappresentanti di Roma.


L’osservatore per i diritti umani Amnesty International Italia, che si era battuto instancabilmente per il rilascio di Zaki sin dal suo arresto in Egitto nel febbraio 2020, ha descritto la decisione come un “gesto di indipendenza”. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button