New York approva l’aumento degli affitti per un milione di appartamenti con canone stabilizzato

Gli affitti del milione di appartamenti a canone regolamentato di New York City potrebbero presto iniziare ad aumentare.

A partire dal prossimo autunno, i proprietari degli edifici potranno aumentare i pagamenti mensili del 2,75% per i contratti di locazione di un anno e del 5,25% per i contratti di locazione di due anni, secondo un voto espresso dal Rent Guideline Board (RGB) lunedì sera. Sono soggetti agli aumenti solo i contratti di locazione concessi o rinnovati tra ottobre 2024 e settembre 2025.

La decisione di lunedì segna il terzo anno consecutivo in cui gli affitti degli appartamenti stabilizzati della Grande Mela vengono aumentati per tenere il passo con l’inflazione e il costo della vita, dopo la determinazione dello scorso anno di aumentare gli affitti biennali fino al 6%, suscitando indignazione tra inquilini e i loro sostenitori che hanno citato la crisi immobiliare della città.

Lunedì decine di persone si sono radunate davanti all’Hunter College di Manhattan, sede del voto, per protestare contro gli aumenti. Secondo la polizia di New York, almeno sei dei manifestanti che hanno bloccato l’affitto sono stati presi in custodia per condotta indisciplinata.

“Dobbiamo trovare un modo per non esaurire i proprietari, in particolare quei piccoli proprietari immobiliari, che stanno assistendo a questo aumento”, ha detto il sindaco di New York Eric Adams in una conferenza stampa presso il municipio lunedì pomeriggio.

“La città di New York rimane alle prese con una grave carenza di alloggi e una crisi di accessibilità economica, un numero record di senzatetto e un aumento degli sfratti che continuano a spingere le famiglie della classe operaia e della classe media in situazioni terribili e fuori dalla nostra città”, ha affermato la portavoce del Consiglio comunale Adrienne Adams si è lamentato in una dichiarazione separata.

Ultime Notizie

Back to top button