Nuovo caos laburista per gli aumenti delle tasse mentre Jon Ashworth afferma che il partito ha “escluso” modifiche alle fasce fiscali comunali, nonostante Wes Streeting e Rachel Reeves si siano ripetutamente rifiutati di farlo

Oggi il partito laburista è stato travolto da un nuovo caos fiscale, dopo che un portavoce ha categoricamente escluso una rivalutazione degli scaglioni fiscali comunali.

Jonathan Ashworth ha insistito sul fatto che il partito non avrebbe interferito con le accuse sulle proprietà in una serie di interviste trasmesse.

Ha sostenuto che l’idea era stata completamente respinta dal cancelliere ombra Rachel Reeves. Ma la signora Reeves aveva semplicemente suggerito che non sarebbe stata una priorità – mentre ieri il segretario ombra alla sanità Wes Streeting si era rifiutato quattro volte di escluderla.

Si prevede che Rishi Sunak continuerà a martellare i laburisti sulle tasse oggi mentre torna in campagna elettorale dopo i viaggi in Italia e Svizzera per vertici internazionali.

Jonathan Ashworth ha insistito sul fatto che il partito non avrebbe interferito con le accuse sulle proprietà in una serie di interviste trasmesse

Ha sostenuto che l'idea era stata completamente respinta dal cancelliere ombra Rachel Reeves

Ha sostenuto che l’idea era stata completamente respinta dal cancelliere ombra Rachel Reeves

Ieri il segretario ombra alla sanità Wes Streeting ha rifiutato quattro volte di escludere modifiche alle tasse comunali

Ieri il segretario ombra alla sanità Wes Streeting ha rifiutato quattro volte di escludere modifiche alle tasse comunali

Il signor Ashworth ha dichiarato a Sky News: “Non stiamo facendo un rebanding delle tasse comunali. RR lo ha escluso oggi sul Financial Times.’

Interrogato sulla questione su Times Radio, il signor Ashworth ha detto: “No, non cambieremo gli scaglioni fiscali comunali”.

Nella sua intervista al FT la signora Reeves ha detto che non avrebbe “messo energia politica” nella rivalutazione degli scaglioni fiscali comunali.

«Non importa se penso che sia sensato o no; è lì che metterò la mia energia politica? No”, ha detto.

Alla richiesta di escludere futuri aumenti o rivalutazioni delle tasse comunali nel programma Sunday della BBC Con Laura Kuenssberg ieri, Streeting ha rifiutato quattro volte, dicendo solo che non “voleva” aumentare le tasse.

Ha detto: ‘Non vogliamo vedere aumentare il carico fiscale sui lavoratori. Nessuna di queste promesse nel nostro manifesto richiede aumenti delle tasse comunali o aumenti delle tasse sul carburante o di qualsiasi altro numero di tasse che i conservatori sostengono che vogliamo aumentare.’

I conservatori hanno anche avvertito che i proprietari di case con giardino potrebbero pagare tasse comunali più elevate sotto il partito laburista se il partito seguisse lo stesso piano del governo laburista in Galles.

Il governo gallese è accusato di voler utilizzare i satelliti per spiare chi possiede grandi giardini al fine di aumentare le loro tariffe. Potrebbe colpire i proprietari di case con un aumento di 482 sterline all’anno, hanno detto i conservatori.

Alla domanda se i piani di spesa del Labour non fossero sufficienti per il servizio sanitario nazionale a corto di liquidità, Streeting ha detto: “Un manifesto non è una revisione della spesa. Un manifesto non equivale a cinque anni di budget.’

Ha detto che il partito avrebbe fatto crescere l’economia, il che significa che avrebbe “più disponibilità da investire nei nostri servizi pubblici o da rimettere nelle tasche della gente”.

Ma esperti indipendenti hanno avvertito che il partito di Sir Keir Starmer dovrà aumentare le tasse a meno che non sia disposto a imporre profondi tagli alla spesa o a infrangere le regole fiscali del partito.

Ultime Notizie

Back to top button