Oliver Bearman si unirà alla Haas nel 2025 dopo aver recitato con la Ferrari al Gran Premio dell’Arabia Saudita a marzo: il diciannovenne diventa il quarto britannico sulla griglia dietro Lewis Hamilton, Lando Norris e George Russell

Ollie Bearman, l’adolescente britannico che ha catturato l’immaginazione del pubblico con un brillante cameo per la Ferrari, avrà la sua grande occasione in Formula 1 con la Haas il prossimo anno.

Mail Sport può rivelare che il 19enne dell’Essex diventerà il quarto pilota britannico sulla griglia, insieme a Lewis Hamilton, George Russell e Lando Norris, anche se il nuovo ragazzo guadagnerà una miseria rispetto a quei nomi più affermati.

Mentre Hamilton viene pagato più di 50 milioni di sterline dalla Mercedes, approssimativamente eguagliando la fortuna raccolta dal campione del mondo in carica Max Verstappen alla Red Bull, Bearman dovrebbe firmare per un importo compreso tra £ 250.000 e £ 300.000.

Attualmente membro dell’accademia della Ferrari, Bearman non viene pagato nulla per gareggiare in Formula Due, anche se il team italiano copre i costi della competizione.

Secondo un insider informato, Bearman potrebbe raddoppiare i suoi soldi nel suo secondo anno alla Haas, se impressionasse abbastanza bene da mantenere il suo posto nel team motorizzato Ferrari.

Oliver Bearman, 19 anni, si unirà alla Haas la prossima stagione dopo aver impressionato nell’accademia Ferrari

Si prevede che Bearman firmerà per una cifra compresa tra £ 250.000 e £ 300.000 mentre l'adolescente nato nell'Essex ottiene la sua grande occasione

Si prevede che Bearman firmerà per una cifra compresa tra £ 250.000 e £ 300.000 mentre l’adolescente nato nell’Essex ottiene la sua grande occasione

Bearman si unisce a Lewis Hamilton (al centro), George Russell (a sinistra) e Lando Norris come quarto britannico sulla griglia

Bearman si unisce a Lewis Hamilton (al centro), George Russell (a sinistra) e Lando Norris come quarto britannico sulla griglia

Ma le considerazioni finanziarie sono molto secondarie per il pilota nato a Chelmsford, che sta realizzando un sogno d’infanzia realizzando quello che sembrava essere sempre più probabile essere il suo destino da qualche tempo.

Il suo passaggio ad un posto di pilotaggio a tempo pieno, che sarà confermato nelle prossime settimane, è stato aiutato dalla sua accattivante prestazione in Arabia Saudita a marzo, quando è stato arruolato dalla Ferrari per sostituire Carlos Sainz con solo poche ore di esperienza. avvertimento – e niente più che un’esperienza al simulatore della vettura che stava per guidare – dopo che lo spagnolo è stato colpito da appendicite.

Diventando il più giovane pilota britannico di F1 della storia e il terzo più giovane di ogni nazionalità, si è comportato magnificamente finendo settimo sul velocissimo circuito di Jeddah e ottenendo il plauso dei suoi colleghi, nonché del campione del mondo 1996 Damon Hill, che ha dichiarato: “Una stella è nato.’

Il padre di Bearman, David, che ha guadagnato milioni con le assicurazioni, osservava con orgoglio e un po’ nervosamente nel garage della Ferrari.

Da allora Bearman Jnr è tornato alla normalità della Formula Due, guidando per il team Prema in difficoltà. Si trova al 13° posto. Guidare una moto di F2 è come “guidare un carro del latte”, dice, dopo aver provato la frenetica Formula Uno.

L’ascesa di Bearman alla Haas – una squadra che sta migliorando sotto Ayao Komatsu, l’ex direttore tecnico giapponese di bordo pista, che ha preso il posto di Gunther Steiner come capo di Netflix – è la ricompensa per aver accettato la scommessa della sua giovane vita, contro i desideri di sua madre Terri nel 2021 .

Voleva che completasse i suoi studi alla King Edward VI Grammer School nella sua città natale. Ma nonostante le sue riserve iniziali, si è sradicato per una nuova vita vicino alla fabbrica della Ferrari a Maranello, Modena, nel nord Italia.

A quel punto, all’età di 16 anni, aveva conquistato i titoli tedesco e italiano di Formula Quattro. Lasciando alle spalle la sua famiglia e due cani – un Bull Terrier inglese e un Boston Terrier – iniziò una nuova vita impressionando la gerarchia della famosa squadra con la sua maturità e la sua abilità innata.

Bearman guadagnerà una miseria rispetto a Max Verstappen, che si ritiene guadagni circa 50 milioni di sterline all’anno

Bearman guadagnerà una miseria rispetto a Max Verstappen, che si ritiene guadagni circa 50 milioni di sterline all’anno

Hamilton si è congratulato con Oliver Bearman mentre scendeva dalla macchina dopo la gara di Jeddah a marzo

Hamilton si è congratulato con Oliver Bearman mentre scendeva dalla macchina dopo la gara di Jeddah a marzo

Anche Russell era a disposizione per dare un po' di attenzione all'allora diciottenne dopo il suo settimo posto

Anche Russell era a disposizione per dare un po’ di attenzione all’allora diciottenne dopo il suo settimo posto

Della sua prima sessione di prove di F1, per la Haas, in Messico l’anno scorso, Komatsu ha fatto le fusa: “Non posso davvero criticarlo”. Bearman è intervenuto nuovamente ad Abu Dhabi e, più recentemente, il mese scorso a Imola.

Con Nico Hulkenberg che ha annunciato ad aprile che sarebbe partito per la Sauber l’anno prossimo, si è aperto un posto per il ragazzo dell’Essex alto 6 piedi e 2 pollici. Con anche il posto di Kevin Magnussen in pericolo, la promozione di Bearman ha assunto un senso di inevitabilità.

“Forse sono stato un po’ fortunato a non avere l’accento dell’Essex”, ha detto del suo trasferimento trasformativo in Italia. ‘Trascorro molto tempo con gli italiani, quindi ho cambiato l’ordine delle parole e mi sono ritrovato con questo accento “ovunque”.

‘Trasferirsi a Modena è stato come andare all’università con due anni di anticipo, ma ho amato ogni momento. Mia mamma era molto favorevole all’istruzione, ma alla fine siamo riusciti a convincerla.

“Mi mancano la mia famiglia e i miei cani. Ma il cibo in Italia è decisamente superiore a quello inglese, e anche il clima è migliore.’

Fuori pista, Ollie è romanticamente legata alla celebrità di TikTok Estelle Ogilvy, che condivide consigli di moda con lo pseudonimo di Silly Lettuce. Quindi, l’inglese con il accento italiano è decisamente il prodotto moderno e commerciabile della Formula Uno.

Bearman ha iniziato a dedicarsi agli sport motoristici all'età di otto anni e ha avuto successo sul circuito dei kart

Bearman ha iniziato a dedicarsi agli sport motoristici all’età di otto anni e ha avuto successo sul circuito dei kart

L'adolescente aveva bisogno di convincere sua madre Terri ad abbandonare la scuola privata

L’adolescente aveva bisogno di convincere sua madre Terri ad abbandonare la scuola privata

Bearman abbandonò la King Edward VI Grammar School per trasferirsi a Modena e perseguire la sua carriera nelle corse

Bearman abbandonò la King Edward VI Grammar School per trasferirsi a Modena e perseguire la sua carriera nelle corse

Anche tra i giovani del contingente del Gran Premio britannico – Norris è il più giovane con 24 anni – la juniorità di Bearman lo distingue. Aveva solo 18 mesi quando il 22enne Hamilton fece il suo debutto, per la McLaren, nel 2007. Jenson Button era il suo eroe d’infanzia, ed era deliziato dagli elogi del campione del mondo del 2009 su Sky per aver fatto il suo primo debutto in F1. gita in Messico.

“I miei compagni di scuola ridevano quando dicevo che volevo diventare un pilota di Formula 1”, ha ricordato di recente il simpatico Bearman. Beh, non ridono adesso, anche se la più grande ricchezza di questo sport risiede nel futuro.

Ultime Notizie

Back to top button