Cultura

Otto migranti annegano nel fiume Rio Grande gonfio di pioggia

Funzionari dell’amministrazione hanno detto venerdì che otto migranti sono annegati e altri 37 sono stati salvati mentre cercavano di attraversare le acque in tempesta del fiume Rio Grande per raggiungere gli Stati Uniti.

I migranti erano tra le decine di persone che attraversavano il fiume vicino a Eagle Pass, una città nel sud del Texas che è diventata un importante punto di ingresso per i migranti nell’ultimo anno.

Dopo forti piogge, il Rio Grande è parecchi metri più alto del normale e le correnti diventano pericolose, attraversarlo è più pericoloso.

Rick Pauza, portavoce dell’ufficio della dogana e della protezione delle frontiere a Laredo, in Texas, ha dichiarato in una dichiarazione che le autorità stanno continuando con l’aiuto dei vigili del fuoco e dell’ufficio dello sceriffo locali per cercare possibili sopravvissuti.

Oltre agli otto migranti morti, altri 37 sono stati salvati, si legge nella nota, su un totale di 53 migranti presi in custodia dalle autorità statunitensi sul posto. Le autorità messicane hanno arrestato altri 39 migranti che facevano parte del gruppo.

Questo non è il primo di casi così tragici, poiché gli annegamenti sono diventati un evento quotidiano in quella sezione del confine, dove al valico perdono la vita fino a uno al giorno, e talvolta di più, ha affermato il capo, un 58enne -vecchio nativo di Eagle Pass.

Circa due mesi fa, ha detto, 12 corpi sono stati recuperati lo stesso giorno – sei dalle autorità messicane e sei dai soccorritori statunitensi – dopo che un altro grande gruppo ha cercato di entrare negli Stati Uniti.

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button