Esteri

Ottobre a Roma: cos’è l’Ottobrata Romana?

Le Ottobrate romane erano originariamente gite di un giorno di ottobre nella campagna di Roma.

L’espressione “ottobrata romana” evoca generalmente immagini di crogiolarsi al sole estivo indiano di Roma in ottobre.

Tuttavia la frase ha le sue origini durante il periodo della tradizionale vendemmia, o vendemmia per il vino, quando i romani saltavano su carri trainati da cavalli e si dirigevano verso i vigneti fuori le mura della città per feste intrise di vino.

Questa tradizione, durata fino ai primi decenni del ‘900, si svolgeva normalmente la domenica – a volte anche il giovedì – e ruotava attorno a pasti abbondanti a base di specialità romane come gnocchi, abbacchio e trippa.

Al centro delle gite di un giorno ottobrate romane, tuttavia, era il consumo liberale di vinocon alcuni storici che sostengono che la tradizione possa essere fatta risalire alle feste baccanali degli antichi romani.

La festa si è conclusa con musica, canti, balli e giochi, durata fino a tarda notte.

Potrebbe essere difficile da immaginare ora, ma le tradizionali destinazioni di campagna per le ottobrate romane includevano Monte dei Cocci a Testaccio e i vigneti appena fuori le porte di Roma a Porta Pia, Porta S. Pancrazio, Porta S. Giovanni e Ponte Milvio.

Ultime Notizie

Back to top button