Palazzo Barberini a Roma espone 50 capolavori della Galleria Borg

La mostra Raffaello, Tiziano, Rubens è aperta dal 29 marzo al 30 giugno.

Due inestimabili collezioni d’arte a Roma si uniranno questa primavera quando Palazzo Barberini ospiterà 50 capolavori della Galleria Borghese mentre quest’ultima è sottoposta a lavori di ristrutturazione.

La mostra, intitolata Raffaello, Tiziano e Rubens, vedrà i celebri dipinti esposti presso le Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Palazzo Barberini dal 29 marzo al 30 giugno.

La mossa, salutata come una “collaborazione senza precedenti”, consentirà al pubblico di continuare a vedere i dipinti della Galleria Borghese anche durante gli importanti lavori di ristrutturazione della sua Pinacoteca, finanziati con i fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) dell’Italia.

Tra i dipinti esposti a Palazzo Barberini figurano Ritratto virile di Antonello da Messina, Madonna col Bambino di Giovanni Bellini, Madonna col Bambino, san Giovannino e angeli di Sandro Botticelli, Ritratto di giovane donna con liocorno di Raffaello, Susanna e i Vecchioni di Peter Paul Rubens, Amor sacro e Amor profano di Tiziano e La predicazione di San Giovanni Battista di Paolo Veronese.

Le collezioni delle due gallerie condividono una storia simile, legata a due figure chiave della vita politica e culturale romana del XVII secolo, Maffeo Barberini e Scipione Borghese.

Il neo direttore di Palazzo Barberini, Thomas Clement Salomon, ha detto che i due personaggi storici “si sarebbero rallegrati” dell’iniziativa congiunta.

Francesca Cappelletti, direttrice della Galleria Borghese, ha affermato che “con uno sforzo eccezionale la galleria non chiuderà mai e rimarrà aperta ai visitatori durante i lavori”.

Dopo il restauro della facciata, la Galleria Borghese spiega che i lavori di ristrutturazione riguarderanno “la sostituzione delle tappezzerie e l’ammodernamento degli infissi in un’ottica di efficienza energetica, l’ampliamento dell’accessibilità culturale, l’aggiornamento dei magazzini e il restauro di alcune grandi tele .”

Per tutta la durata dei lavori, il prezzo del biglietto sarà ridotto presso Galleria Borghese i cui visitatori potranno poi usufruire di biglietti a Palazzo Barberini a tariffa molto scontata.

Ultime Notizie

Back to top button