Mondo

Papa ha scritto una nota di dimissioni in caso di impedimento sanitario

ROMA —

Papa Francesco ha rivelato in un’intervista pubblicata domenica che poco dopo essere stato eletto pontefice nel 2013 ha scritto una lettera di dimissioni nel caso in cui problemi di salute gli impedissero di svolgere le sue funzioni.

Parlando al quotidiano spagnolo Abc, Francesco ha detto di aver consegnato la nota al cardinale Tarcisio Bertone, allora segretario di Stato vaticano. Il pontefice ha aggiunto di presumere che il prelato attualmente in quel ruolo del Vaticano n. 2, il cardinale Pietro Parolin, abbia ora l’istruzione scritta.

Francis, che sabato ha compiuto 86 anni, è stato operato nel 2021 per riparare un restringimento intestinale ed è stato zoppicato dal dolore al ginocchio che per mesi lo ha visto usare una sedia a rotelle. Ultimamente usa sempre più il bastone al posto della sedia a rotelle per muoversi in pubblico.

Alla domanda su cosa succede se problemi di salute o un incidente lasciano improvvisamente un papa incapace di svolgere il suo lavoro, e se dovrebbe esserci una regola per tali casi, Francesco ha risposto: “In pratica esiste già una regola”.

“Ho già firmato la mia rinuncia”, ha rivelato Francesco, notando che lo ha fatto all’inizio del pontificato.

“L’ho firmato e ho detto: ‘Se dovessi diventare menomato per motivi medici o altro, ecco le mie dimissioni. Ecco a voi'”, ha detto, riferendosi al cardinale Bertone, che si è dimesso da segretario di Stato nell’ottobre 2013, nei primi mesi del pontificato di Francesco.

Il pontefice ha scherzato dicendo che ora che ha svelato l’esistenza della sua lettera di dimissioni, “qualcuno correrà da Bertone [saying]’Dammi quel pezzo di carta.'”

Francesco si è detto sicuro che Bertone avrebbe passato la lettera all’attuale segretario di Stato, Parolin.

In precedenti osservazioni, Francesco ha salutato la decisione del suo predecessore, Papa Benedetto XVI, di dimettersi perché sentiva che a causa dell’avanzare dell’età non sarebbe stato in grado di svolgere al meglio le sue funzioni. Benedetto, che vive in un monastero sul terreno del Vaticano, è stato il primo pontefice a dimettersi in 600 anni, e le sue dimissioni hanno aperto la strada all’elezione di Francesco come primo papa del Sud America.

Francis nell’intervista ha minimizzato la sua sfida di mobilità, dicendo “Si governa con la testa, non con il ginocchio”.

La legge della chiesa cattolica richiede che le dimissioni papali siano “manifestate liberamente e adeguatamente” – come è avvenuto quando Benedetto ha sorpreso il mondo quando ha annunciato le sue dimissioni a un raduno di prelati in Vaticano nel febbraio 2013.

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button