Patrick Dempsey appare elegante in abito gessato mentre si ferma per i fan a New York per promuovere la Ferrari: “È stato il miglior lavoro che abbia mai avuto in vita mia”

Patrick Dempsey ha emozionato i fan che avevano aspettato per ore nel freddo lunedì mattina, firmando autografi per loro mentre usciva dagli ABC Studios di New York.

L’attore 57enne era bellissimo indossando un abito gessato nero con un maglione a collo alto finto blu navy che metteva in risalto i suoi occhi blu scuro.

L’attore di Enchanted ha fatto tappa a Good Morning America per parlare del suo prossimo film, Ferrari, che uscirà nelle sale il giorno di Natale.

“È stato il miglior lavoro che abbia mai avuto in vita mia”, ha detto ai conduttori Robin Robert e Lara Spencer.

‘Ero in Italia guidando auto, girando un film con Michael Mann, mangiando ottimo cibo, andando in bicicletta nel fine settimana. È stata un’esperienza straordinaria con alcuni grandi attori.’

Patrick Dempsey ha emozionato i fan che avevano aspettato per ore nel freddo lunedì mattina, firmando autografi per loro mentre usciva dagli ABC Studios di New York

Questi grandi attori includono Adam Driver nel ruolo del pilota diventato imprenditore Enzo Ferrari e Shailene Woodley nel ruolo della sua amante Lina Lardi. Patrick interpreta il pilota Piero Taruffi.

L’attore, che ha più di un decennio di esperienza come pilota automobilistico professionista, si stava preparando inconsapevolmente per il progetto da anni.

‘Se guardi, il merito di cui vado più orgoglioso è alla fine [at the credits] Faccio parte degli stuntman”, ha rivelato.

“Il coordinatore degli stuntman mi ha chiamato presto e mi ha detto: “Vuoi fare tu tutta la guida?” Io dico: “Assolutamente”».

L’attore ha anche tinto i suoi capelli sale e pepe di una tonalità platino per interpretare la leggenda delle corse conosciuta come “la volpe argentata”.

“C’è voluta circa una settimana per ottenere il colore giusto,” disse loro, “la prima volta era giallo, e non ha funzionato e poi, sapete, non avevo realizzato che ci si può semplicemente friggere il cuoio capelluto, e ha cominciato a succedere.”

La star ha detto: “Verso la fine delle riprese, mi ero fritto così tanto i capelli, che ho fatto quello che viene chiamato un “taglio chimico”, i miei capelli hanno iniziato a cadere, quindi ho avuto questo “anello da monaco” attorno al corpo. dietro la testa dove avevo il casco, così è stato allora che mia moglie me lo ha rasato tutto.”

Ha detto che il pubblico che va al film per vedere “grandi corse” esaudirà il suo desiderio, “ma avrai anche una grande storia umana”.

L'attore 57enne era bellissimo indossando un abito gessato nero con un maglione a collo alto finto blu navy che metteva in risalto i suoi occhi blu scuro

L’attore 57enne era bellissimo indossando un abito gessato nero con un maglione a collo alto finto blu navy che metteva in risalto i suoi occhi blu scuro

Patrick ha fatto una sosta programmata a Good Morning America per parlare del suo prossimo film Ferrari, che uscirà nelle sale il giorno di Natale. “È stato il miglior lavoro che abbia mai avuto in vita mia”, ha detto ai conduttori Robin Robert e Lara Spencer

Patrick interpreta il pilota Piero Taruffi e poiché ha esperienza come pilota automobilistico professionista, guida personalmente nel film. ‘Se guardi, il merito di cui vado più orgoglioso è alla fine [at the credits] Faccio parte degli stuntman”, ha rivelato

L’ex attore di Grey’s Anatomy ha parlato anche dell’impatto che le 11 stagioni trascorse nello show hanno avuto sulla sua vita.

Ha rivelato che il dramma “ha davvero ispirato così tante persone a intraprendere la professione medica e mi ha dato la piattaforma per poter realizzare il ‘film Ferrari'”.

Crede che il suo ruolo come Dr. Derek “McDreamy” Shepherd abbia ispirato il suo essere nominato “L’uomo più sexy del mondo” dalla gente all’inizio di quest’anno.

L’attore ha interpretato il ruolo del Dr. Derek Shepherd in Grey’s Anatomy per 11 stagioni e attribuisce al dramma medico il merito di avergli aperto nuove opportunità. “Il regalo più grande che esce da quello spettacolo è poter fare qualcosa di positivo e restituire qualcosa”

La star di Made of Honor ha fondato il Dempsey Center nel suo stato natale, il Maine, nel 2008, ispirandosi alla battaglia di sua madre contro il cancro.  Amanda Dempsey è morta a causa della malattia nel 2014

La star di Made of Honor ha fondato il Dempsey Center nel suo stato natale, il Maine, nel 2008, ispirandosi alla battaglia di sua madre contro il cancro. Amanda Dempsey è morta a causa della malattia nel 2014

Il Dempsey Center non cura il cancro, ma offre servizi ai pazienti e alle loro famiglie. “Dedichiamo tanto tempo ed energie alla ricerca e allo sviluppo di farmaci importanti, ma dimentichiamo di curare l’essere umano”, ha spiegato

“Penso che il dono più grande che è venuto fuori da quello show, è stato quello di poter fare qualcosa di positivo e restituire qualcosa.”

La star di Made of Honor ha fondato il Dempsey Center nel suo stato natale, il Maine, nel 2008, ispirandosi alla battaglia di sua madre contro il cancro. Amanda Dempsey è morta a causa della malattia nel 2014.

Il centro non cura il cancro, ma “trattiamo la persona in modo olistico, con un’assistenza totale”, ha spiegato.

“Dedichiamo così tanto tempo ed energie alla ricerca e allo sviluppo di farmaci importanti, ma dimentichiamo di curare l’essere umano”, ha affermato, aggiungendo che i servizi offerti sono “non solo per il paziente, ma per la famiglia e per tutti”. intorno a loro che è stato colpito.’

Ultime Notizie

Back to top button