Pendolari italiani multati di 81mila euro per non aver indossato la mascherina sui mezzi pubblici

Mascherine ancora obbligatorie sui mezzi pubblici in Italia.

La polizia in Italia ha multato i pendolari senza mascherina sui mezzi pubblici – in violazione delle restrizioni covid – per un totale di 81.000 euro nell’ultima settimana, secondo le notizie italiane.

Il blitz a livello nazionale su autobus, metropolitana e treni è destinato a continuare nei prossimi giorni mentre le reti di trasporto pubblico tornano a piena capacità in mezzo alla riapertura di scuole e aziende dopo le vacanze estive.

Secondo le normative italiane sul coronavirus, i pendolari sono ancora tenuti a indossare le mascherine FFP2 su autobus, treni, metropolitane, tram e traghetti (ma non sugli aerei), fino al 30 settembre.

Durante i controlli di polizia dei giorni scorsi, gli agenti hanno inflitto 203 multe per violazione delle norme sulle mascherine sui mezzi pubblici, con 11 conducenti tra quelli multati, riferisce Il Sole 24 Ore.

I pendolari a Roma hanno ricevuto multe di 11.600 euro nell’ultima settimana, secondo il quotidiano online RomaToday.

Nonostante le normative vigenti, a Roma è sempre più frequente vedere i pendolari – sia residenti italiani che turisti – senza mascherine su metro e bus.

In mezzo al dibattito al governo sull’estensione dell’obbligo il 1° ottobre, il sottosegretario alla salute italiano Andrea Costa ha dichiarato la scorsa settimana di essere favorevole a far cadere le mascherine sui trasporti pubblici.

Dove è ancora necessario indossare una mascherina in Italia?

Le mascherine devono essere indossate sui mezzi pubblici – ad eccezione degli aerei – insieme a ospedali, case di cura e strutture sanitarie.

Per informazioni ufficiali sulla situazione covid-19 in Italia consultare il sito del ministero della Salute. Credito fotografico: Michele Ursi / Shutterstock.com.

Ultime Notizie

Back to top button