Esteri

Perché gli italiani guardano Trading Places la vigilia di Natale?

Non sarebbe Natale in Italia senza Una Poltrona per Due in tv.

L’Italia è la patria di alcuni dei più antichi e spettacolari del mondo Tradizioni natalizie che da secoli illuminano e arricchiscono le feste italiane.

Ne ha anche di più inaspettato tradizioni moderne e nessuno è più intrigante della proiezione annuale di Trading Places sulla televisione italiana alla vigilia di Natale.

Anno dopo anno, a grande richiesta, milioni di italiani si siedono a guardare la versione doppiata del film, Una Poltrona per Due.

La classica commedia americana, una versione del XX secolo della storia del ricco (Dan Aykroyd) e del povero (Eddie Murphy), è diventata un appuntamento fisso in Italia ogni Natale.

Trading Places è uno dei giochi preferiti in Italia

Il film è uscito nelle sale cinematografiche statunitensi l’8 giugno 1983 e in Cinema italiani il 19 gennaio 1984.

Un po’ ironicamente – visto quello che è successo da allora – sebbene il film sia stato un successo immediato al botteghino statunitense, in Italia è arrivato solo al 13° posto nella classifica dei film più visti quell’anno.

Diretto da John Landis, il film racconta la storia di un broker di materie prime di classe superiore (Akroyd) e di un povero imbroglione di strada (Murphy) le cui vite si incrociano quando vengono inconsapevolmente resi oggetto di un’elaborata scommessa per testare come ogni uomo si sarebbe comportato quando le loro circostanze di vita vengono scambiate.

Andò in onda per la prima volta in Italia il giorno di Natale del 1989il film è stato proiettato la vigilia di Natale in Italia 18 volte tra il 1997 e il 2021, ed è ora un’istituzione festiva.

Spiega la direttrice di Italia 1 Laura Casalotto: “Credo che Una Poltrona per Due funzioni perché a Natale vogliamo sentire sempre la stessa storia: ai bambini viene raccontato Babbo Natale e anche i più grandi vogliono la loro storia”.

Dan Akroyd e Eddie Murphy in Una Poltrona per Due

C’è anche un fattore economico non da poco: costa molto meno mandare in onda un classico, invece di acquistare i diritti di un nuovo titolo.

Qualunque sia la ragione, l’approvazione pubblica è rimasta costantemente alta nel corso dei decenni, con più di due milioni di telespettatori guardare nel 2017.

C’è anche una fan page di Facebook dedicata esclusivamente alla proiezione annuale, con più di 7.000 fan.

Il buone notizie è che il classico tanto amato andrà in onda come di consueto su Vigilia di Natale 2022 su Italia 1 in 21.30.

Ultime Notizie

Back to top button