Polemica sull'intitolazione dell'aeroporto di Milano a Berlusconi – Politica

È scoppiata una polemica sulla decisione dell'ENAC, l'Ente nazionale per l'aviazione civile, di intitolare l'aeroporto di Milano Malpensa a Silvio Berlusconi, l'appariscente, carismatico e controverso ex premier e magnate dei media per tre volte scomparso nel giugno dell'anno scorso all'età di 86 anni.


Il sindaco di centrosinistra di Milano, Beppe Sala, ha accusato l'ENAC di aver ceduto alle pressioni degli ambienti conservatori, tra cui il ministro dei Trasporti della Lega Matteo Salvini, e di aver proceduto senza consultare la SEA, la società che gestisce gli aeroporti milanesi (l'altro è quello di Linate).


Marco Grimaldi, parlamentare dell'Alleanza Verde/Sinistra, ha affermato: “Chissà se il ministro Salvini sa che l'aeroporto di Roma Fiumicino è intitolato a Leonardo da Vinci, quello di Venezia a Marco Polo e quello di Genova a Cristoforo Colombo.


“E poi Sandro Pertini per l'aeroporto di Torino, Catullo per Verona, Marconi per Bologna, Galileo per Pisa e ultimi ma non ultimi Falcone e Borsellino per Palermo.


“Per l'aeroporto di Malpensa sono tantissimi gli uomini e le donne milanesi illustri che non farebbero brutta figura, da Alessandro Manzoni a Giuseppe Verdi, da Cesare Beccaria a Carla Fracci, da Alda Merini a Gae Aulenti”.


Grimaldi ha dichiarato: “Io personalmente mi vergognerei di prendere un volo dall'aeroporto Falcone e Borsellino e atterrare all'aeroporto Silvio Berlusconi”.


Berlusconi, ritenuto dai suoi ammiratori un gigante della politica e degli affari nonché un uomo di stato, è stato associato dai detrattori a feste bunga bunga, gaffe e voci sulla mafia che non hanno mai portato ad accuse, sebbene il suo ex braccio destro stia scontando una pena per favoreggiamento della mafia.


“Dopo i funerali di Stato, il lutto nazionale e il francobollo, ora basta”, ha detto Grimaldi.


“Spero che ci sia un'ondata di dignità”.


Salvini ha dichiarato che il suo ministero darà l'ok definitivo all'intitolazione di Malpensa a Berlusconi.


La senatrice del partito di centro-destra di Berlusconi, Forza Italia, Licia Ronzulli, ha affermato che “sarà un omaggio allo statista, all'imprenditore, all'uomo straordinario… il più grande riconoscimento per qualcuno che ha fatto la storia del Paese e della città”.


Ha affermato che “solo chi è accecato dalla malafede e ancora oggi non è capace di rispettare la memoria del presidente Berlusconi può contestare questa scelta”.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button