Mondo

Presunto Kingpin soprannominato “El Chapo dell’Asia” estradato in Australia

Melbourne—

Il presunto capo del più grande sindacato criminale asiatico e uno degli uomini più ricercati al mondo è stato estradato in Australia e arrestato con l’accusa di traffico di droga, ha detto giovedì la polizia.

Il canadese di origine cinese Tse Chi Lop, 59 anni, è sospettato di essere il leader di un mega-cartello asiatico noto come Sam Gor, un importante produttore e fornitore globale di metanfetamine.

Giovedì dovrebbe comparire davanti alla Corte dei magistrati di Melbourne per rispondere di un’accusa di “cospirazione per il traffico di quantità commerciali di droghe controllate” dopo essere stato estradato dai Paesi Bassi.

Tse, soprannominato “El Chapo” dell’Asia in riferimento al soprannome del signore della droga messicano Joaquin Guzman, rischia l’ergastolo se condannato.

La polizia australiana lo ha salutato come “uno degli arresti di più alto profilo nella storia” del Paese.

Si ritiene che l’organizzazione Sam Gor – o “The Company” – ricicla miliardi di denaro proveniente dalla droga attraverso casinò, hotel e proprietà immobiliari nella regione del Mekong nel sud-est asiatico.

Tse è stato arrestato all’aeroporto Schiphol di Amsterdam nel gennaio 2021 dopo una caccia durata dieci anni.

Era stato oggetto di un avviso rosso dell’Interpol.

L’assistente commissario della polizia federale australiana Krissy Barrett ha affermato che l’arresto è avvenuto dopo “un’indagine molto complessa”.

“Sosteniamo che questo maschio sia il capo di un grande sindacato criminale organizzato transnazionale”, ha detto.

“Per loro stessa natura, queste figure di alto livello all’interno dei sindacati ovviamente restano deliberatamente fuori mano in termini di rapporti d’affari”.

“Ecco perché è un arresto così significativo e perché ci è voluto molto tempo”.

La polizia australiana ha affermato che le accuse si riferiscono a una specifica operazione del 2012-2013 di trasferimento di droga da Melbourne a Sydney.

Una puntura della polizia all’epoca catturò 27 persone e raccolse 20 chili di metanfetamine con un valore attuale di circa $ 3 milioni.

Anche un secondo uomo è stato arrestato dopo essere stato estradato dalla Thailandia.

“Il duro lavoro degli investigatori e della rete internazionale (della polizia federale australiana) ha permesso a questi presunti autori di essere incriminati e affrontare il sistema giudiziario in Australia”, ha affermato Barrett.

Ultime Notizie

Back to top button