Putin nel riassetto del governo si propone di sostituire il ministro della Difesa all’inizio del suo quinto mandato

Mosca—

Domenica il presidente russo Vladimir Putin ha avviato un riassetto del governo, proponendo la sostituzione di Sergei Shoigu come ministro della Difesa all’inizio del suo quinto mandato.

In linea con la legge russa, l’intero governo russo si è dimesso martedì in seguito allo scintillante insediamento di Putin al Cremlino, e ci si aspettava che la maggior parte dei membri mantenesse il proprio posto di lavoro, mentre il destino di Shoigu sembrava incerto.

Putin ha firmato domenica un decreto che nomina Shoigu segretario del Consiglio di sicurezza nazionale russo, ha detto il Cremlino. La nomina è stata annunciata poco dopo che Putin ha proposto al primo vice primo ministro Andrei Belousov di diventare ministro della difesa del paese al posto di Shoigu.

La candidatura di Belousov dovrà essere approvata dalla camera alta del parlamento russo, il Consiglio della Federazione. Domenica è stato riferito che Putin ha presentato proposte anche per altre posizioni nel governo, ma Shoigu è l’unico ministro in quella lista che verrà sostituito. Diversi altri nuovi candidati alla carica di ministro federale sono stati proposti sabato dal primo ministro Mikhail Mishustin, riconfermato venerdì da Putin.

Il vice di Shoigu, Timur Ivanov, è stato arrestato il mese scorso con l’accusa di corruzione e gli è stato ordinato di rimanere in custodia in attesa di un’indagine ufficiale. L’arresto di Ivanov è stato ampiamente interpretato come un attacco a Shoigu e un possibile precursore del suo licenziamento, nonostante i suoi stretti legami personali con Putin.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto domenica che Putin ha deciso di affidare il ruolo di ministro della Difesa a un civile perché il ministero dovrebbe essere “aperto all’innovazione e alle idee all’avanguardia” e Belousov, che fino a poco tempo fa è stato il primo vice primo ministro, è il adatto al lavoro.

Tatiana Stanovaya, membro senior del Carnegie Russia Eurasia Center, ha affermato in un commento online che la nuova nomina di Shoigu al Consiglio di sicurezza russo dimostra che il leader russo vedeva l’istituzione come uno spazio di contenimento politico.

Nel Consiglio di sicurezza sono stati nominati anche personaggi come l’ex presidente russo Dmitry Medvedev: Medvedev è vicepresidente dell’organismo dal 2020.

“Il Consiglio di Sicurezza sta diventando un serbatoio per le” ex “figure chiave di Putin: persone che non può lasciare andare, ma per le quali non c’è posto”, ha scritto Stanovaya sui social media.

L’annuncio del nuovo ruolo di Shoigu è arrivato mentre 12 persone sono morte e altre 20 ferite nella città di confine russa di Belgorod, dove una sezione di un edificio residenziale è crollata dopo quello che secondo funzionari russi era un bombardamento ucraino.

In Ucraina, altre migliaia di civili sono fuggiti dalla rinnovata offensiva di terra della Russia nel nord-est dell’Ucraina che ha preso di mira città e villaggi con una raffica di colpi di artiglieria e mortai, hanno detto domenica i funzionari.

Le intense battaglie hanno costretto almeno un’unità ucraina a ritirarsi nella regione di Kharkiv, cedendo più territorio alle forze russe attraverso gli insediamenti meno difesi nella cosiddetta zona grigia contesa lungo il confine russo.

Domenica pomeriggio, la città di Vovchansk, tra le più grandi del nord-est con una popolazione prebellica di 17.000 abitanti, emerse come punto focale della battaglia.

Volodymyr Tymoshko, capo della polizia regionale di Kharkiv, ha detto che le forze russe erano alla periferia della città e si stavano avvicinando da tre direzioni.

“I combattimenti di fanteria sono già in corso”, ha detto.

Un carro armato russo è stato avvistato lungo una strada principale che porta alla città, ha detto Tymoshko, dimostrando la fiducia di Mosca nello schieramento di armi pesanti.

Una squadra dell’Associated Press, posizionata in un villaggio vicino, ha visto pennacchi di fumo levarsi dalla città mentre le forze russe lanciavano proiettili. Le squadre di evacuazione hanno lavorato senza sosta per tutto il giorno per mettere i residenti, la maggior parte dei quali erano anziani, fuori pericolo.

Almeno 4.000 civili sono fuggiti dalla regione di Kharkiv da venerdì, quando le forze di Mosca hanno lanciato l’operazione, ha detto il governatore Oleh Syniehubov in una dichiarazione sui social media. Pesanti combattimenti hanno infuriato domenica lungo la linea del fronte nord-orientale, dove le forze russe hanno attaccato 27 insediamenti nelle ultime 24 ore, ha detto.

Gli analisti sostengono che la spinta russa è progettata per sfruttare la carenza di munizioni prima che le forniture occidentali promesse possano raggiungere la linea del fronte.

I soldati ucraini hanno affermato che il Cremlino sta utilizzando la consueta tattica russa di lanciare una quantità sproporzionata di fuoco e assalti di fanteria per esaurire le proprie truppe e la potenza di fuoco. Intensificando le battaglie in quella che prima era una zona statica della linea del fronte, le forze russe minacciano di bloccare le forze ucraine nel nord-est, mentre conducono intense battaglie più a sud, dove anche Mosca sta guadagnando terreno.

Ciò avviene dopo che la Russia ha intensificato gli attacchi a marzo contro le infrastrutture e gli insediamenti energetici, che secondo gli analisti erano uno sforzo concertato per creare le condizioni per un’offensiva.

Nel frattempo, un condominio di 10 piani è parzialmente crollato a Belgorod, vicino al confine, uccidendo almeno 12 persone e ferendone altre 20. Le autorità russe hanno affermato che l’edificio è crollato in seguito ai bombardamenti ucraini. L’Ucraina non ha commentato l’incidente.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato domenica che le sue forze hanno catturato quattro villaggi al confine lungo la regione ucraina di Kharkiv, oltre a cinque villaggi che sarebbero stati sequestrati sabato. Queste aree erano probabilmente scarsamente fortificate a causa dei combattimenti dinamici e dei continui bombardamenti pesanti, che facilitavano l’avanzata russa.

La leadership ucraina non ha confermato le conquiste di Mosca. Ma Tymoshko, il capo della polizia regionale di Kharkiv, ha detto che Strilecha, Pylna e Borsivika erano sotto occupazione russa, e che era dalla loro direzione che stavano portando la fanteria per organizzare attacchi in altri villaggi assediati di Hlyboke e Lukiantsi.

Ultime Notizie

Back to top button