Esteri

Quasi 1.000 bambini uccisi o feriti in Ucraina, ma il numero reale probabilmente è più alto: UNICEF

“Ancora una volta, come in tutte le guerre, le decisioni sconsiderate degli adulti mettono a rischio estremo i bambini. Non ci sono operazioni armate di questo tipo che non comportino danni ai bambini”, ha affermato il direttore esecutivo dell’UNICEF Catherine Russell in una nota.

Probabile sottostima

L’invasione russa dell’Ucraina è iniziata quasi sei mesi fa e l’UNICEF lo ha verificato almeno 972 bambini sono stati uccisi o feriti dalla violenza.

Questo rappresenta una media di più di cinque al giorno, ma la signora Russell lo ha aggiunto “riteniamo che il numero reale sia molto più alto”.

Ha detto che la maggior parte delle vittime dei bambini è il risultato dell’uso di armi esplosive, che “non discriminano tra civili e combattenti”, specialmente nelle aree popolate, come è avvenuto in città come Mariupol, Luhansk, Kremenchuk, Vinnytsia e altrove.

Nel frattempo, quasi tutti i bambini in Ucraina sono stati esposti a eventi profondamente angoscianti. Coloro che fuggono dalla violenza corrono un rischio significativo di separazione familiare, abusi, sfruttamento sessuale, ulteriori attacchi e tratta.

Istruzione sotto attacco

La signora Russell ha detto che l’inizio dell’anno scolastico, tra poco più di una settimana, serve come un duro promemoria di quanto i bambini in Ucraina hanno perso.

L’escalation delle ostilità devastato il sistema educativo. Lo stima l’UNICEF 1 scuola su 10 sono stati danneggiati o distrutti.

Le scuole sono state prese di mira o utilizzate dalle parti in conflitto, il che significa che le famiglie non si sentono sicure nel rimandare i propri figli in classe.

Cessate il fuoco ora

“Tutti i bambini devono andare a scuola e imparare, compresi i bambini coinvolti nelle emergenze. I bambini in Ucraina e gli sfollati a causa di questa guerra non fanno eccezione”, ha detto la signora Russell.

L’UNICEF continua a chiedere un cessate il fuoco immediato. Anche i bambini devono essere protetti dai danni, che includono la fine dell'”uso brutale” di armi esplosive nelle aree popolate, così come gli attacchi alle strutture e alle infrastrutture civili.

“I bambini dell’Ucraina hanno urgente bisogno di sicurezza, stabilità, accesso a un apprendimento sicuro, servizi di protezione dell’infanzia e supporto psicosociale”, ha affermato la signora Russell. “Ma più di ogni altra cosa, I bambini dell’Ucraina hanno bisogno di pace.

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button