Quattro astronauti provenienti da quattro paesi tornano sulla Terra dopo sei mesi in orbita

Cape Canaveral, Florida —

Martedì quattro astronauti provenienti da quattro paesi sono tornati sulla Terra con SpaceX per concludere una missione di sei mesi presso la Stazione Spaziale Internazionale.

La loro capsula attraversò gli Stati Uniti nell’oscurità prima dell’alba e si tuffò nel Golfo del Messico vicino al Florida Panhandle.

Jasmin Moghbeli della NASA, pilota di elicotteri della Marina, ha guidato l’equipaggio di ritorno composto dal danese Andreas Mogensen, dal giapponese Satoshi Furukawa e dal russo Konstantin Borisov.

Si sono trasferiti nella stazione spaziale lo scorso agosto. I loro sostituti sono arrivati ​​la scorsa settimana nella loro capsula SpaceX.

Da sinistra, Konstantin Borisov (Russia), Andreas Mogensen (Agenzia spaziale europea) Jasmin Moghbeli (NASA) e Satoshi Furukawa (Japan Aerospace Exploration Agency) a bordo della nave di recupero SpaceX MEGAN, 12 marzo 2024. (Joel Kowsky/NASA tramite AP)

“Vi abbiamo lasciato del burro di arachidi e delle tortillas”, ha comunicato via radio Moghbeli dopo aver lasciato il complesso orbitante lunedì. Loral O’Hara della NASA ha risposto: “Mi mancate già ragazzi e grazie per questo regalo molto generoso”.

O’Hara trascorrerà ancora qualche settimana alla stazione spaziale prima di partire a bordo di una capsula russa Soyuz.

Prima di lasciare la stazione spaziale, Mogensen ha detto tramite X, precedentemente noto come Twitter, che non vedeva l’ora di sentire “gli uccelli cantare sugli alberi” e che desiderava anche del cibo croccante.

La NASA preferisce più opzioni di viaggio in caso di problemi con i razzi. Boeing dovrebbe iniziare a fornire il servizio taxi agli astronauti con un volo di prova per due piloti all’inizio di maggio.

Ultime Notizie

Back to top button