Cultura

Recenti spiaggiamenti di balene a Long Island probabilmente per cause naturali

Le balene non sono la prima cosa che viene in mente quando si pensa alle spiagge di Long Island. Ma recentemente c’è stata un’ondata di balene spiaggiate lungo le sue coste. Patch ha riferito che una megattera deceduta è stata portata a riva per la prima volta a Southampton ed è stata poi portata via dalle maree prima di essere trovata sulla spiaggia del Napeaugue State Park, ha detto Rob DiGiovanni Jr., capo scienziato presso l’Atlantic Marine Conservation Society.

La balena è stata poi portata di nuovo dalle maree ed è approdata definitivamente ad Amagansett, dove il team AMSEAS ha condotto un esame sulla femmina di 31 piedi.

“I nostri biologi hanno raccolto campioni da inviare a un patologo veterinario per ulteriori analisi per confermare i risultati dell’autopsia”, ha affermato.

AMSEAS ha ringraziato tutte le persone coinvolte per l’aiuto, tra cui il villaggio di Southampton, i parchi statali di New York, la pattuglia marittima di East Hampton Town, il Dipartimento per la conservazione ambientale dello Stato di New York e NOAA Fisheries New England/Mid-Atlantic.

Lo spiaggiamento della megattera è stato seguito da un delfino di Risso trovato a Montauk e da un delfino comune a becco corto trovato a Westhampton Beach, ha detto AMSEAS.

Una balena è stata trovata in un torrente di North Fork a novembre. Più di recente, questa settimana un capodoglio è stato trovato “in difficoltà” tra le onde di Rockaway Beach, ha detto DiGiovanni.

“Negli ultimi 60 giorni abbiamo avuto cinque grandi balene che si sono arenate” nelle aree vicine, ha detto. “Stiamo cercando di esaminare i punti in comune”.

Il pubblico è incoraggiato a segnalare anche avvistamenti regolari perché se si può determinare che l’aumento degli spiaggiamenti riflette un aumento generale della popolazione di balene nelle vicinanze, sarebbe utile, ha detto DiGiovanni.

Sebbene ci sia stata decomposizione, dovuta al fatto che l’animale è stato sballottato dalla risacca, e mentre la causa ufficiale della morte per la balena che è finita ad Amagansett non è stata ancora determinata, non c’erano segni di un urto con la nave o di un precedente impigliamento, poiché così come nessun segno evidente di trauma, ha detto Kimberly Durham di AMSEAS.

“Quando conduciamo questi esami, esaminiamo due categorie fondamentali: morti naturali o indotte dall’uomo. Una cosa che non abbiamo trovato è che sono indotti dall’uomo. Stiamo ora esaminando questioni naturali o biologiche”, ha affermato DiGiovanni.

AMSEAS ha ringraziato il pubblico per aver segnalato gli spiaggiamenti utilizzando la linea diretta per gli spiaggiamenti dello Stato di New York e ha chiesto alle persone di chiamare il numero 631-369-9829 per segnalare eventuali mammiferi marini o tartarughe marine malati, feriti o deceduti.

Ultime Notizie

Back to top button