Roma espone le sculture di Botero in giro per la città

Fernando Botero aveva forti legami con l'Italia.

Roma rende omaggio all'artista colombiano Fernando Botero, scomparso l'anno scorso all'età di 91 anni, con una mostra all'aperto di sculture di grandi dimensioni distribuite in vari punti del centro città.

Le otto opere monumentali di Botero, famoso per i suoi dipinti e sculture di figure corpulente, saranno esposte dal 10 luglio al 15 ottobre.

L'esposizione di uomini, donne e animali più grandi del naturale è curata dalla figlia dell'artista, Lina Botero, che ha descritto l'opera del padre come “una celebrazione permanente della vita”.

Intitolata Botero a Roma, la mostra comprende la Donna seduta, il Gatto, la Donna sdraiata, la Donna seduta, la Venere Dormida, il Cavallo con briglie, l'Uomo in piedi (Adamo) e la Donna in piedi (Eva).

The works will be displayed at the Terrazza del Pincio, Piazza del Popolo, Largo dei Lombardi, Piazza di San Lorenzo in Lucina, Piazza Mignanelli and Piazza San Silvestro.

Il progetto anticipa la grande mostra dedicata a Botero che sarà ospitata a Palazzo Bonaparte a Roma e che aprirà a settembre.

L'artista aveva forti legami con l'Italia, paese che visitò negli anni '50 per studiare le opere dei pittori del Rinascimento italiano, in particolare Piero della Francesca.

Botero fu sepolto nella cittadina toscana di Pietrasanta, accanto alla moglie, l'artista greca Sophia Vari, morta appena quattro mesi prima di lui.

Botero era cittadino onorario di Pietrasanta, dove ogni estate lavorava nello studio di una casa per le vacanze che aveva acquistato negli anni '80.

Ultime Notizie

Back to top button