Cronaca

ROSIE GREEN: Quando la figlia ha incontrato il fidanzato

ROSIE GREEN: Quando la figlia ha incontrato il fidanzato

Sono le 5:17 e abbiamo già trattato la positività corporea, le leggi statunitensi sull’aborto, i diritti dei trans, le mestruazioni e l’impatto che il Covid ha avuto sullo sviluppo sessuale degli adolescenti. È molto da accettare per il nuovo ragazzo. Con una mossa che nessun esperto di genitorialità consiglierebbe, il primo vero incontro tra mia figlia adolescente e il mio ragazzo sta avendo luogo nella sua macchina mentre sfrecciamo verso l’aeroporto di Gatwick.

Si sono già incontrati una volta, di sfuggita, ma si sono scambiati a malapena cinque parole. (Mio figlio ha deciso di posticipare qualsiasi incontro, quindi non ho intenzione di forzare la questione.) Vedrà mio padre in Spagna con la sua migliore amica; io e il ragazzo andiamo in Italia per una mini vacanza romantica. Quando il sole sorge sopra la M3, le chiacchiere sul sedile posteriore passano da spazi tra le cosce (contro) a diritti dei gay (a favore). Harry Styles ottiene una menzione. Così come la tendenza per i pile oversize.

Rosie Green (nella foto) parla di quando sua figlia ha incontrato il suo ragazzo per la prima volta correttamente in macchina sulla strada per l’aeroporto di Gatwick

Almeno si sente a suo agio nell’esprimersi (eufemismo). Per il fidanzato, è come un corso di immersione sulle ragazze adolescenti svegliate. Si unisce coraggiosamente alla chat sulla diversità, anche se, è giusto dire, questo è al di fuori della sua area di competenza. Vedo che sta afferrando il volante e sta sudando leggermente.

A parte un grido involontario di mia figlia quando gli tocco il braccio (“Nessuna dimostrazione pubblica di affetto!”), va bene. Sappiamo tutti che gli aeroporti sono punti caldi di conflitto, quindi, potresti chiedere, perché dovrei introdurli correttamente in condizioni così stressanti? Ebbene, mia figlia e la sua amica volavano più o meno contemporaneamente a noi, dallo stesso terminal e, poiché sono novizie in aeroporto, mi permetterebbe di aiutarle.

Ma mi rendo conto che non è l’ideale. “Aspetta un anno per presentarli”, dicono i manuali. Ho un segno di spunta per quello. “Introducili su un terreno neutro in uno spazio pubblico in una situazione di basso stress.” Hmm. Quindi non un’auto diretta all’aeroporto di Gatwick durante l’alta stagione delle vacanze estive, quindi. Cosa potrebbe andare storto?

All’arrivo mi viene in mente che i punti di conflitto sono infiniti. Al check-in sono presenti due addetti per circa 1.000 persone. La coda include alcuni shuffler (che cercano sempre di insinuarsi in avanti) e altri che indossano troppo Lynx Africa. È abbastanza per aumentare i livelli di cortisolo di chiunque. Mi accontento di analizzare le sopracciglia scritte con il pennarello (anche se la figlia dice che è scortese e ha ragione).

Madre e amante non sono ruoli facili da bilanciare. Ma ci sono riuscito

C’è il momento del panico mentre il mio caso va alla scala e riconsidero l’idea di includere cinque opzioni di scarpe per tre notti di distanza. Ma tutto fila liscio e passiamo alla sicurezza. Mia figlia ed io ci rendiamo conto che non c’è alcuna possibilità che i nostri articoli da toeletta si inseriscano nella minuscola borsa trasparente fornita, quindi il ragazzo deve riempirlo di balsamo per labbra alla ciliegia, correttore sotto gli occhi e illuminante scintillante, raccogliendo un sopracciglio alzato dal nastro trasportatore- operatore di cintura.

Una volta superati i controlli di sicurezza, le ragazze scompaiono per spendere l’intero denaro delle vacanze ad Accessorize e io mi trasferisco a Pret A Manger. Nel frattempo, il ragazzo sta comprando del gin da introdurre di nascosto nel nostro hotel di lusso per creare aperitivi serali che non precipitino alla rovina finanziaria. (Abbiamo anche in programma di secernere quanto più possibile della colazione a buffet nella mia borsa da spiaggia per un pranzo a costo zero. Ho portato Tupperware per questo scopo.)

Le ragazze richiedono vasetti di yogurt e pain aux uvetta per l’aereo, quindi procedono a consumarlo tutto immediatamente. Nutriti, vanno alla ricerca di altri balsami per le labbra, mentre io e il ragazzo ci congratuliamo per mantenere l’armonia in una situazione di alta pressione. Il nostro volo è chiamato. Gli dico addio.

Madre e amante non sono ruoli facili da bilanciare. Ma lo gestisco. Lo gestisce. E posso dire dal comportamento di mia figlia che non si sente né minacciata né traumatizzata, ma piuttosto sollevata. Ascolta, è calmo e ponderato, e riesce a non sembrare visibilmente scioccato. Zero attrito. Fa ben sperare. Festeggiamo con il gin di contrabbando. Sono le 11:02.

Ultime Notizie

Back to top button