Salvini offre un posto generale anti-gay nella lista elettorale del PE – Politica

Il vicepremier e ministro dei trasporti Matteo Salvini ha detto che vorrebbe che il generale anti-gay Roberto Vannacci fosse tra i candidati del suo partito della Lega alle elezioni europee di quest’anno.


Il ministro della Difesa Guido Crosetto ha ordinato un’indagine disciplinare contro Vannacci dopo che l’anno scorso aveva pubblicato un libro controverso, “Il mondo al contrario”.


Nel libro Vannacci, già capo dei paracadutisti d’élite della Folgore, dice degli omosessuali: “Voi non siete normali, fatevene una ragione!”, insistendo che “la normalità è eterosessualità”.


È stato acclamato come un eroe dalla lobby anti-politicamente corretta in Italia grazie alla pubblicazione, che parlava anche di ebrei, femministe, ambientalisti e migranti.


“Mi piacerebbe avere Vannacci come candidato”, ha detto Salvini lunedì in tarda serata alla televisione Mediaset.


Vannacci ha detto che valuterà l’offerta.


“Lo ringrazio per aver pensato a me”, ha detto all’COLORnews il generale.


“Lo prenderò in considerazione a mente fredda, anche se in questo momento sono un soldato”.


Salvini ha anche detto a Mediaset che non sarà nella lista della Lega per le elezioni europee, dicendo “Continuerò a fare il mio lavoro di ministro”.


Talvolta i più importanti politici italiani si presentano alle elezioni europee anche se non hanno alcuna intenzione di occupare un seggio al Parlamento europeo, così che i loro nomi più votanti compaiono ancora in cima alle liste dei partiti.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button