Cultura

Sarah Palin perde contro la democratica Peltola per il seggio al Congresso delle elezioni speciali

Sarah Palin ha cercato di fare una specie di ritorno politico e ha perso un’elezione speciale del Congresso in Alaska, dove un tempo era stata governatore. Ancora più rilevante, ha perso in un distretto che è stato detenuto dai repubblicani per quasi cinque decenni.

La vincitrice, la democratica Mary Peltola, sarà la prima nativa dell’Alaska a servire come legislatore al Congresso per lo stato. La gara era quella di riempire un posto vacante lasciato dopo la morte dell’ex titolare della carica. Il posto, tuttavia, sarà nuovamente in palio a novembre. Peltola, che è Yup’ik e ha compiuto 49 anni mercoledì, sconterà i restanti mesi del mandato del defunto repubblicano degli Stati Uniti Don Young. Young ha ricoperto la carica per 49 anni prima della sua morte a marzo.

“Non credo che ci sarà un altro compleanno come oggi”, ha detto Peltola. “Sono davvero così grata agli abitanti dell’Alaska ea tutti gli abitanti dell’Alaska che hanno riposto la loro fiducia in me per completare il resto del mandato del membro del Congresso Young”, ha detto in un’intervista. “Il mio desiderio è seguire l’eredità del membro del Congresso Young di rappresentare tutti gli abitanti dell’Alaska e non vedo l’ora di mettermi al lavoro”.

La vittoria di Peltola è un risultato imprevisto in un ciclo elettorale di medio termine che è di fondamentale importanza, non solo in sé, come evento unico, ma come presagio del possibile esito delle elezioni generali del 2022 e, ancor più, delle elezioni presidenziali del 2024, mentre le speculazioni sulle possibilità di Donald Trump aumentano. A questo punto, la speculazione e ciò che passa per analisi da esperti di entrambi i partiti politici, equivale a poco più che leggere foglie di tè.

Peltola sarà il primo democratico a ricoprire il seggio dal defunto rappresentante degli Stati Uniti Nick Begich, che stava cercando la rielezione nel 1972 quando il suo aereo scomparve. Begich fu successivamente dichiarato morto e Young nel 1973 fu eletto al seggio.

Peltola ha funzionato come un costruttore di coalizioni mentre i suoi due oppositori repubblicani – Palin e il nipote di Begich, anche lui di nome Nick Begich – si sono dati da fare a vicenda. Tutti e tre – Peltola, Palin e Begich – sono candidati alle elezioni generali di novembre, alla ricerca di un mandato di due anni che comincerà a gennaio.

I leader del Partito Democratico dell’Alaska hanno esultato per la vittoria di Peltola. “Gli alaskan hanno chiarito che vogliono una voce razionale, ferma, onesta e premurosa che parli per loro a Washington DC, non opportunisti ed estremisti associati al Partito Repubblicano dell’Alaska”, ha detto in una dichiarazione il presidente del Partito Democratico dell’Alaska Michael Wenstrup.

La signora Palin è stata vicepresidente in carica del senatore dell’Arizona John McCain nel 2008 e molti repubblicani delusi hanno incolpato la sua scelta di vicepresidente per la perdita. Criticata per la sua mancanza di conoscenza ed esperienza, è diventata oggetto di scherno nei media, con i quali ha avuto un rapporto molto controverso. Allo stesso tempo, era molto popolare tra i suoi sostenitori come “Mama Grizzly”, una donna politica che ha combattuto per i diritti delle donne da una posizione conservatrice. “Non vuoi fare casini con una ‘Mama Grizzly’, ricordava spesso ai suoi avversari.

Il suo marchio di conservatorismo combattivo e appello anti-establishment ha portato molti a considerarla il precursore politico di Donald Trump. Ha continuato a recitare in reality show e ha lanciato una causa per diffamazione di alto profilo contro il New York Times, che ha perso all’inizio di quest’anno.

Peltola, un ex legislatore statale che di recente ha lavorato per una commissione il cui obiettivo è ricostruire le risorse di salmone sul fiume Kuskokwim, si è definita una “normale” dell’Alaska. “Non sono un milionario. Non sono una celebrità internazionale”, ha detto, alludendo al suo avversario altamente visibile. Peltola ha elogiato il nuovo sistema di voto per graduatoria sperando che consentisse l’elezione di candidati più moderati.

Nel tentativo di prevedere l’esito delle elezioni di medio termine, vale la pena notare che durante la campagna elettorale, Peltola ha sottolineato il suo sostegno al diritto all’aborto, una questione di grande attualità sulla scia del recente ribaltamento di Roe v. Wade e ha anche affermato di voler elevare le questioni della produttività oceanica e della sicurezza alimentare, due questioni care a Liberali e Democratici e che potrebbero effettivamente svolgere un ruolo di primo piano nelle elezioni del 2022 e del 2024.

In Alaska, gli elettori hanno sostenuto per l’ultima volta un democratico alla presidenza nel 1964. E l’ultimo membro democratico della delegazione del Congresso dell’Alaska è stato Mark Begich, lo zio di Nick Begich, che ha servito un mandato al Senato degli Stati Uniti e ha perso la sua candidatura per la rielezione nel 2014. Alla luce di queste statistiche, la perdita di Sarah Palin è ancora più significativa.

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button