Schlein firma l’affare con Bonaccini per la presidenza del Pd

(COLORnews) – ROMA, 11 MAR – La leader del Nuovo Pd, Elly Schelin, ha raggiunto venerdì sera un accordo con il rivale sconfitto nelle recenti primarie del Pd, Stefano Bonaccini, per nominarlo presidente del partito di opposizione di centrosinistra.

Schlein, 37 anni, proporrà il 56enne governatore dell’Emilia-Romagna Bonaccini come presidente del partito in un’assemblea domenica.

La segretaria del partito Schlein ha fatto l’annuncio dopo una videochiamata di due ore con la sua ex principale rivale.

Schlein, che è considerato significativamente più a sinistra di Bonaccini, in precedenza è stato suo vice in Emilia-Romagna, la regione benestante e di lunga data di sinistra intorno a Bologna.

Schlein ha promesso di preservare l’unità del partito dopo che i centristi si sono detti turbati dalla sua elezione, e nominare Bonaccini come presidente favorirà questo obiettivo, dicono gli esperti.

Dopo l’elezione di Schlein, un partito scissionista di sinistra, Articolo Uno, rientra nelle file del PD.

Il ‘terzo polo’ centrista dell’ex ministro dell’Industria Carlo Calenda e dell’ex premier ed ex capo del Pd Matteo Renzi ha detto che una prospettiva di accordo è ormai più remota.

Ma l’ex Movimento 5 Stelle (M5S) anti-establishment e di sinistra dell’ex premier Giuseppe Conte ha fatto aperture di pace a Schlein.

Uno dei motivi principali della sconfitta elettorale del centrosinistra del 25 settembre è stato il fallimento di alleanze che rispecchiassero il solido blocco di centrodestra guidato dalla leader di Fratelli d’Italia (FdI) di destra Giorgia Meloni, oggi prima donna premier d’Italia. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button