Segre dice di provare un'angoscia infinita per il nuovo odio antisemita – Politica

La senatrice a vita e sopravvissuta all'Olocausto Liliana Segre ha dichiarato mercoledì di provare un'infinita angoscia per la nuova ondata di odio antisemita che sta travolgendo l'Italia.


“Mi accusano spesso di fare la vittima”, ha detto il 93enne, “sono una delle pochissime persone ancora in vita che hanno assistito allo sterminio di migliaia di persone, tra cui il loro padre, i loro nonni e i loro cugini, solo per il gusto di nascere.


“E così dopo tanti anni, si parla ancora di antisemitismo, di chi è più o meno antisemita o antisionista. Devo dire la verità, quello che mi rimane, nel profondo, è un'angoscia che non si placa mai”.


Segre, 93 anni, ha commentato un rapporto alla commissione antisemitismo da lei presieduta, redatto da un organismo di controllo, secondo il quale i casi di antisemitismo in Italia sono quadruplicati, da 98 a 406, dopo gli attacchi di Hamas contro Israele del 7 ottobre.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button