Sigourney Weaver riceverà il Leone d’Oro alla carriera a Venezia – Arte Cultura e Stile

L’attrice statunitense Sigourney Weaver riceverà il Leone d’Oro alla carriera all’81esima Mostra del Cinema di Venezia, al Lido dal 28 agosto al 7 settembre, hanno detto venerdì gli organizzatori.


Il festival ha definito la Weaver un’attrice americana “iconica” e ha sottolineato che è stata candidata tre volte all’Oscar per Alien, Gorilla nella nebbia e Galaxy Quest.


Weaver, nell’accettare, ha affermato: “Sono davvero onorata di ricevere il Leone d’oro alla carriera dalla Biennale di Venezia. Ricevere questo premio è un privilegio che condivido con tutti i registi e i collaboratori con cui ho lavorato nel corso degli anni. Accetto con orgoglio questo premio in omaggio a tutti coloro che hanno contribuito a dare vita a questi film”. Il direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Alberto Barbera, ha dichiarato: “Un’attrice del calibro di Sigourney Weaver ha pochi rivali. Forte della sua importante formazione teatrale, ha conquistato il grande pubblico cinematografico con Alien, diretto da Ridley Scott, diventando presto una figura emblematica degli anni ’80.


Nel corso di quel decennio, forgia l’immagine di un’eroina senza precedenti nel genere dei film d’azione, capace di rivaleggiare vittoriosamente con i modelli maschili che, fino a quel momento, avevano dominato i film epici e d’avventura. Non soddisfatta di aver aperto la strada ad attrici potenti, l’attrice ha continuato incessantemente la sua ricerca di un’identità personale. Ha costantemente sfidato la sua personalità attraverso scelte che spaziavano dai film di genere alle commedie, ai film d’essai e ai film per bambini, allontanandosi dalle etichette che cercavano di limitarla al ruolo di un’icona trionfante dell’era Reagan. Da autentica collaboratrice, più che da semplice strumento malleabile nelle mani di un regista, ha contribuito al successo di film di James Cameron, Paul Schrader, Peter Weir, Michael Apted, Roman Polanski, Ivan Reitman, Mike Nichols, Ang Lee , e molti altri, imponendo ogni volta sulla propria presenza carismatica il segno di una personalità complessa, a volte contraddittoria ma sempre autentica. Dotata di un temperamento notevole, capace di muoversi con delicatezza ma senza fragilità, ha creato l’immagine di una donna sicura di sé e determinata, dinamica e risoluta; allo stesso tempo, con sfumature infinite, lascia trasparire la sua sensibilità femminile, intensamente magnetica.


Il Leone d’oro alla carriera è solo il riconoscimento per una star che ha costruito ponti tra il cinema d’autore più sofisticato e film che coinvolgono il pubblico in modo schietto e originale, rimanendo sempre fedele a se stessa.” L’attrice Sigourney Weaver, candidata tre volte all’Oscar e vincitrice di un BAFTA e un Golden Globe, ha creato una serie di personaggi memorabili, sia drammatici che comici, in film che vanno da Ripley in ALIEN a Dian Fossey in GORILLAS IN THE MIST a Gwen/Tawny in GALAXY QUEST. Nel corso degli anni, ha affascinato il pubblico e ha ottenuto consensi come una delle attrici più versatili sia a teatro che al cinema.


Nato e cresciuto a New York, Weaver si è laureata alla Stanford University e ha conseguito un master presso la Yale School of Drama. Il suo primo lavoro professionale è stato nella produzione di Sir John Gielgud di The Constant Wife, lavorando con Ingrid Bergman.


La Weaver ha fatto il suo debutto cinematografico nel film di successo ALIEN del 1979 di Ridley Scott. Successivamente ha ripreso il ruolo del maresciallo Ripley in ALIENS di James Cameron del 1986; la sua interpretazione le è valsa la nomination all’Oscar e al Golden Globe come migliore attrice. Nel 1992, ha riportato in vita Ripley in ALIENS 3 di David Fincher, che ha anche coprodotto, e nel 1997 ha recitato e coprodotto ALIEN RESURRECTION per la regia di Jean-Pierre Jeunet.


Nel 1988, Weaver ha interpretato la primatologa Dian Fossey in GORILLAS IN THE MIST e Katharine Parker nella commedia di Mike Nichols WORKING GIRL. Entrambe le interpretazioni le hanno fatto ottenere una nomination all’Oscar e le è stato assegnato il Golden Globe come migliore attrice e migliore attrice non protagonista in un film. In seguito, ha recitato nel film di successo del 1989 GHOSTBUSTERS II diretto da Ivan Reitman al fianco di Bill Murray e Dan Aykroyd. Altri film includono THE YEAR OF LIVING DANGEROUSLY (1982) con Mel Gibson e Linda Hunt, EYEWITNESS (1981) con William Hurt, HALF MOON STREET (1986) con Michael Caine, 1492: CONQUEST OF PARADISE (1992) di Ridley Scott, ONE WOMAN OR TWO (1985) con Gerard Depardieu, l’avvincente adattamento cinematografico di Roman Polanski di DEATH AND THE MAIDEN (1994), il thriller COPYCAT (1995), la commedia di Paul Rudnick JEFFREY (1995). La Weaver ha anche recitato nel film live-action di Showtime BIANCANEVE (1997), basato sulla fiaba originale dei fratelli Grimm, che le è valso una nomination agli Emmy e una nomination allo Screen Actors Guild.


Nel 1997 la Weaver si è unita al cast del film acclamato dalla critica di Ang Lee TEMPESTA DI GHIACCIO insieme a Kevin Kline, Joan Allen, Elijah Wood e Christina Ricci. La sua interpretazione le è valsa un BAFTA Award, una nomination al Golden Globe e una nomination allo Screen Actors Guild come migliore attrice non protagonista. Successivamente ha offerto una performance galvanizzante in LA MAPPA DEL MONDO (1999), il potente dramma di Scott Elliott basato sul romanzo di Jane Hamilton, che le è valso il plauso universale della critica e una nomination al Golden Globe come migliore attrice. Sempre nel 1999, la Weaver è apparsa nella commedia di fantascienza GALAXY QUEST diretta da Dean Parisot insieme a Tim Allen e Alan Rickman. Ha deliziato il pubblico con il suo talento per la commedia e il film si è rivelato un successo delle festività natalizie del 1999. A questo ha fatto seguito la popolare commedia HEARTBREAKERS (2001), con Gene Hackman e Jennifer Love-Hewitt.


Nel 2002, la Weaver ha recitato nella versione cinematografica di THE GUYS, con Anthony LaPaglia, diretto da Jim Simpson, e nel 2003 ha interpretato la guardia dai capelli rossi e dal sangue freddo nella commedia di successo HOLES, diretta da Andy Davis. L’anno successivo, la Weaver è apparsa in THE VILLAGE di M. Night Shamalyan e ha ricevuto recensioni entusiastiche per la sua interpretazione in IMAGINARY HEROES scritto e diretto da Dan Harris.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Back to top button