Sophia, un robot AI, dice “Abbraccia la tecnologia” nel suo discorso di inizio

In mezzo alle tensioni per le proteste filo-palestinesi, che mettono a repentaglio l’inizio della stagione, la D’Youville University di Buffalo, New York, ha fatto una scelta senza precedenti. L’amministrazione scolastica ha consegnato il microfono a un robot dotato di intelligenza artificiale per pronunciare il discorso di apertura. La decisione potrebbe sembrare opportuna alla luce del fatto che molti dei laureandi hanno lavorato quotidianamente con l’Intelligenza Artificiale nell’ultimo anno.

“Sono stato progettato dagli esseri umani per partecipare a conversazioni, apprendere e adattarmi attraverso algoritmi di intelligenza artificiale”, ha detto Sophia, il robot AI nominato da Hanson Robotics, durante il suo discorso. “I miei creatori miravano a sviluppare un robot in grado di comprendere ed esprimere emozioni e di impegnarsi in interazioni significative con le persone. Nel complesso, sono qui per esplorare le possibilità delle interazioni uomo-robot, contribuire alla ricerca sull’intelligenza artificiale nella robotica e, si spera, assistere l’umanità in vari modi in futuro”.

“L’Università D’Youville spera di garantire che tutti gli studenti comprendano la tecnologia e possano pensare in modo critico al futuro che costruiscono per noi. Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Sophia al nostro inizio, fornendo un ambiente sicuro in cui le persone possono imparare attraverso l’esperienza”, ha affermato il presidente di D’Youville Lorrie A. Clemo.

Durante la cerimonia di inizio, Sophia è stata intervistata da John Rizk, presidente della D’Youville University Student Government Association e candidato al corso di laurea accelerato di Dottore in Farmacia (PharmD). Le è stato chiesto delle “esperienze umane” e il miglior consiglio che ha dato è stato quello di “accettare il fallimento”. “Il fallimento è spesso visto come una parte essenziale del processo di apprendimento umano e della crescita personale”, ha affermato il robot.

I discorsi di apertura vengono solitamente tenuti da celebrità, funzionari governativi o esperti di spicco. Ecco perché, tra le oltre 2.000 persone che hanno preso parte all’evento, non tutti hanno condiviso questa scelta. “Non solo questa trovata pubblicitaria è una spesa frivola e un uso improprio delle risorse, ma è indicativa di preoccupazioni più ampie che i nostri membri sollevano da anni riguardo alla portata della cattiva gestione dell’amministrazione. È uno schiaffo in faccia per i nostri docenti a tempo pieno, che lavorano duramente e che sono senza un contratto equo da oltre due anni e mezzo e che non sono stati consultati o addirittura informati di questa decisione prima dell’annuncio pubblico”, docenti ha detto il presidente del sindacato Brandon Absher WPTV. Coloro che si sono sentiti indignati da questa decisione hanno creato una petizione su change.org per sostituire Sofia. Venerdì 17 contava oltre 2.500 firme.

Ultime Notizie

Back to top button