Ultime notizie

Soru incriminato per il fallimento dell’Unità

(COLORnews) – ROMA, 5 SET – L’imprenditore miliardario ed ex governatore della Sardegna Renato Soru è stato incriminato lunedì per il fallimento del 2014 dell’ex quotidiano comunista l’Unità.

Soru, 65 anni, è stato mandato in giudizio a partire dal 13 febbraio del prossimo anno.

Lui e altri sono accusati di bancarotta per prelievo di fondi e dissipazione.

Soru è stato partner dell’ex house organ del Partito Comunista Italiano (PCI) un tempo potente dal 2008 al 2015.

Il sardo-boen Soru è il fondatore della società di servizi internet Tiscali, con sede a Cagliari.

Nel 2001 Forbes ha elencato Soru come una delle persone più ricche del mondo, con un patrimonio netto di oltre $ 4 miliardi (USA) a settembre dello stesso anno.

Sour è stato governatore di centro-sinistra della sua isola natale dal 2004 fino alle sue dimissioni nel 2008.

Ha fatto un’altra corsa al posto l’anno successivo, ma è stato sconfitto da un candidato di centrodestra.

Il 5 maggio 2016 Soru è stato condannato a tre anni di reclusione per evasione fiscale per un importo pari a circa 2,6 milioni di euro ed era collegato ad un finanziamento erogato dalla società Andalas Ldt a Tiscali.

La sentenza è stata revocata dalla corte d’appello italiana l’8 maggio 2017, con l’assoluzione integrale.

l’Unità nasce come giornale ufficiale del PCI nel 1924. Sostiene i partiti successori di quel partito, Partito Democratico di Sinistra, Democratici di Sinistra e, dall’ottobre 2007 fino alla sua chiusura, l’attuale Partito Democratico ( PD).

Il giornale ha chiuso il 31 luglio 2014.

È stato riavviato il 30 giugno 2015, ma è cessato nuovamente il 3 giugno 2017. (COLORnews).

TUTTI I DIRITTI RISERVATI © Copyright COLORnews

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button