Stati Uniti e Polonia uniscono le forze per contrastare la disinformazione russa in Ucraina

Gli Stati Uniti e la Polonia stanno creando un gruppo per aiutare l’Ucraina a combattere la disinformazione russa, ha annunciato lunedì il Global Engagement Center del Dipartimento di Stato americano.

Il Global Engagement Center, che lavora per far luce sulla disinformazione da parte di quelli che considera stati ostili, ha affermato in una dichiarazione che il gruppo congiunto per le comunicazioni ucraine, o UCG, è stato formato a Varsavia per “sostenere l’Ucraina contro l’aggressione della Russia nello spazio dell’informazione. “

Il Dipartimento di Stato ha affermato che il nuovo gruppo riunirà gli alleati per “coordinare i messaggi, promuovere un resoconto accurato dell’invasione su vasta scala della Russia, amplificare le voci ucraine ed esporre la manipolazione delle informazioni del Cremlino”.

Il Dipartimento di Stato ha affermato che il Cremlino “usa ripetutamente bugie e manipolazioni per spacciare falsi pretesti per la sua ingiustificabile invasione, offuscare i suoi obiettivi bellici e tentare di fratturare la solidarietà mondiale con il popolo ucraino”.

Il Cremlino ha respinto le accuse di diffondere disinformazione, accusando l’Occidente invece di impegnarsi in “terrorismo dell’informazione”.

Secondo l’Associated Press, i funzionari polacchi affermano che la Polonia è diventata anche un obiettivo di sabotaggio e di altre misure di disturbo da parte dei servizi segreti russi.

La Polonia, membro della NATO, è stata un hub per le armi occidentali fornite all’Ucraina. È stato anche un rifugio per un numero significativo di rifugiati ucraini, fuggiti dal loro paese dopo l’invasione russa nel febbraio 2022.

Oleksii Kovalenko ha contribuito a questo rapporto. Alcune informazioni fornite dall’Associated Press.

Oleksii Kovalenko ha contribuito a questo rapporto.

Ultime Notizie

Back to top button