The Brief – Un umido squib a San Pietroburgo

Il vertice Russia-Africa di due giorni a San Pietroburgo, iniziato giovedì (27 luglio), avrebbe dovuto dimostrare la duratura influenza politica del presidente Vladimir Putin nel continente. Invece, solo 17 leader africani hanno fatto il viaggio, meno della metà dei 43 che sono andati al primo vertice Russia-Africa a Sochi quattro anni fa.

Ciò segna una grave battuta d’arresto per il Cremlino, che la scorsa settimana ha dichiarato di aver ricevuto conferma di partecipazione da 49 paesi.

In seguito alla decisione della Russia di ritirarsi dall’iniziativa del grano del Mar Nero, che ha consentito alle esportazioni di grano ucraino di viaggiare verso sud, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto ai giornalisti che la Russia sarebbe intervenuta per sostituire gratuitamente le forniture di grano ucraino ai paesi bisognosi.

“I paesi più poveri dell’Africa hanno beneficiato di meno” dell’iniziativa del Mar Nero, ha affermato Peskov.

Con la consapevolezza che il continente africano dipende dalle forniture di grano dall’Ucraina, questo è stato un atto diplomatico particolarmente cinico e sembra essersi ritorto contro.

Peskov sta dicendo che la scarsa partecipazione deriva da “un’interferenza assolutamente sfacciata e sfacciata da parte di Stati Uniti, Francia e altri stati” per fare pressione sui leader africani affinché non vadano a San Pietroburgo.

Il relativo disinteresse incoraggerà i funzionari Ue e ucraini, probabilmente scoraggiati dalla posizione equivoca assunta da molti Stati africani sull’invasione russa dell’Ucraina.

Entrambi hanno intensificato i loro sforzi diplomatici con i leader africani, con l’Ucraina che ha aperto una serie di nuove ambasciate in tutto il continente e il presidente Volodymyr Zelenskyy che ha ospitato un gruppo di leader africani che spingono per colloqui di pace.

All’inizio di questo mese, Jutta Urpilainen, commissario dell’UE per i partenariati internazionali, ha dichiarato al Parlamento europeo durante un dibattito sulla strategia dell’UE per l’Africa che il blocco ha affrontato “una battaglia di narrazioni” per l’influenza politica sul continente.

Il record dell’UE in quella “battaglia” è stato finora contrastante.

I diplomatici africani sono rimasti delusi dall’incapacità dell’UE di consultarsi con loro sul meccanismo di adeguamento del carbonio alla frontiera recentemente concordato, che potrebbe danneggiare le esportazioni africane nonostante il continente contribuisca solo in minima parte alle emissioni globali di carbonio.

Tuttavia, il mese scorso la Commissione europea ha concluso un accordo con la Namibia su minerali e materie prime fondamentali nell’ambito dei tentativi dell’UE di svezzarsi dalle merci cinesi e incoraggiare la transizione verde dell’Africa, e il programma di investimenti infrastrutturali Global Gateway del blocco sta ora rilasciando fondi.

Per certi aspetti, il concetto di politica estera della Russia, la versione rivista pubblicata a marzo, è più forte sulle relazioni africane rispetto a quello dell’UE.

Afferma che Mosca sosterrà l’Africa come “centro distintivo e influente dello sviluppo mondiale” attraverso migliori relazioni bilaterali, commercio e cooperazione scientifica e umanitaria.

Ma questo rende ancora più imbarazzante l’umido squib di San Pietroburgo.

_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

** Questa è l’ultima edizione del Brief prima della pausa estiva: torneremo più tardi ad agosto. **

L’edizione di oggi è alimentata da Chemours

Fluorochimiche: elementi costitutivi della società moderna

La chimica fluorurata è fondamentale per la transizione verde e digitale dell’Europa. Tuttavia, una più ampia adozione da parte dell’industria di soluzioni energetiche più pulite non sarà possibile senza le giuste innovazioni nel campo della chimica.

Scopri di più >>

La carrellata

I ministri del governo greco sono stati sorvegliati da spyware, anche durante le comunicazioni con i loro colleghi europei, secondo gli ultimi risultati. Ma le istituzioni Ue insistono nel considerare la questione un affare nazionale.

Man mano che le minacce di attacchi informatici basati su tecnologia quantistica diventano sempre più reali di giorno in giorno, le democrazie liberali e i regimi autocratici stanno correndo per sviluppare una crittografia quantistica sicura. Ma l’Europa rischia di fare da spettatrice.

I leader dell’opposizione francese hanno chiesto le dimissioni del ministro dell’Interno Gérald Darmanin e del capo della polizia Frédéric Veaux per la risposta dura della polizia alle rivolte che hanno attraversato le città francesi nelle ultime settimane.

Mentre i piani di adattamento climatico nelle città europee stanno migliorando, la mancanza di fondi e la carenza di personale scoraggiano ancora i comuni dall’investire in misure di mitigazione e adattamento climatico, secondo un’indagine della Banca europea per gli investimenti (BEI).

L’Italia ha dichiarato giovedì che prevede di utilizzare i fondi dell’UE per finanziare un programma di investimenti del valore di circa 19 miliardi di euro per rafforzare le reti elettriche e del gas e rendere la sua economia più verde.

Dai un’occhiata al nostro video esplicativo della revisione intermedia del bilancio dell’UE, oltre che all’esauriente documento Agrifood Special CAPitals Brief, l’ultimo prima della pausa estiva, e al tracker della PAC.

Fai attenzione a…

  • La commissaria Helena Dalli a Gandhinagar, Gujarat, India, partecipa alla riunione ministeriale del G20 sull’emancipazione femminile, mercoledì-venerdì.
  • Istituzioni Ue in pausa estiva.

Le visualizzazioni sono dell’autore

[A cura di Zoran Radosavljevic/ Alice Taylor]

Ultime Notizie

Back to top button