Cultura

Tiger Woods rifiuta un’enorme offerta per partecipare al tour LIV finanziato dall’Arabia Saudita –

Fonti riportano oggi che, secondo il CEO del circuito separatista Greg Norman, Tiger Woods ha rifiutato una somma nella regione di $ 700-800 milioni per partecipare alla LIV Golf Invitational Series, sostenuta dall’Arabia Saudita,

Come Norman ha detto a Fox News, “Quel numero era là fuori prima che diventassi CEO. Quindi quel numero è stato là fuori, sì. Norman è stato nominato capo della controversa serie, finanziata dal Fondo di investimento pubblico dell’Arabia Saudita.

“Senti, Tiger è un motore di aghi, giusto? Quindi, ovviamente devi guardare al meglio del meglio. Inizialmente si erano rivolti a Tiger prima che diventassi CEO. Quel numero è da qualche parte in quel quartiere ($ 700-800 milioni).

LIV Golf ha ingaggiato una serie di grandi giocatori per la serie, tra cui Phil Mickelson, Dustin Johnson e Bryson DeChambeau, ma il 15 volte campione del mondo Woods è rimasto impegnato nel PGA Tour.

Woods, che molti considerano il più grande giocatore di golf di tutti i tempi, ha dichiarato prima del British Open del mese scorso di non essere d’accordo con la decisione dei giocatori di unirsi alla LIV Series. Ha paragonato il circuito, che presenta enormi contratti garantiti e un formato a 54 buche, al Champions Tour senior, dichiarando: “Penso che quello che hanno fatto è aver voltato le spalle a ciò che ha permesso loro di arrivare a questo posizione.”

LIV Golf è un tour di golf professionale finanziato dal Public Investment Fund, il fondo sovrano dell’Arabia Saudita. Il nome LIV è un riferimento al numero romano per 54, il punteggio se ogni buca su un percorso par-72 fosse birdie e il numero di buche da giocare negli eventi LIV.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button