‘Troppo presto’ per discutere del secondo mandato di von der Leyen, dice Meloni

I risultati delle elezioni del Parlamento europeo suggeriscono uno spostamento verso il centrodestra, ma è troppo presto per stabilire se ci sarà un secondo mandato per la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, ha detto lunedì (10 giugno) il primo ministro italiano Giorgia Meloni ) Mattina.

«È troppo presto per dare una risposta», riguardo ad un eventuale secondo mandato di Ursula von der Leyen o ad alleanze al Parlamento europeo, ha spiegato Meloni.

Commentando la sua vittoria alle elezioni italiane ha detto: “Stiamo ancora raccogliendo dati e dobbiamo capire quali possibili maggioranze potrebbero emergere”.

“C’è una parte della maggioranza che ha sostenuto von der Leyen che resta forte, ma crescono anche partiti che non facevano parte di questa maggioranza, quindi bisognerà valutare la situazione nelle prossime ore”.

Prima delle elezioni, c’erano molte speculazioni sulla sua posizione come potenziale kingmaker nella prossima maggioranza europea, poiché era stata avvicinata sia da Ursula von der Leyen che da Marine Le Pen, la leader del Raggruppamento Nazionale francese.

“In ogni caso, comunque vada, i punti fondamentali sono due. Il primo è che le politiche e, più in generale, la risposta dei cittadini, richiedono che l’Europa guardi molto più verso il centrodestra”, ha affermato.

“Il secondo punto è che, qualunque sia l’esito, l’Italia giocherà un ruolo fondamentale”, ha aggiunto Meloni.

I risultati alle elezioni europee per il suo partito, Fratelli d’Italia, hanno mostrato un leggero aumento di consensi rispetto alle elezioni nazionali del 2022. Riflettendo aveva consolidato il potere del suo governo.

A differenza dei leader di altri paesi dell’UE che hanno avuto cattivi risultati alle elezioni europee, come Emmanuel Macron in Francia, che ha indetto elezioni anticipate, e Olaf Scholz in Germania, dove la sua coalizione ha ottenuto scarsi risultati.

[A cura di Charles Szumski/Rajnish Singh]

Scopri di più con Euractiv

Iscriviti ora alla nostra newsletter Elezioni europee decodificate

Ultime Notizie

Back to top button