Trump chiede l’annullamento del processo mentre un post su Facebook rivendica la conoscenza anticipata del verdetto della giuria

Secondo quanto riferito, Donald Trump sta prendendo in considerazione una richiesta di errore giudiziario dopo che il giudice di New York che supervisionava il suo caso di silenzio ha segnalato agli avvocati dell’ex presidente un post su Internet in cui affermava di essere a conoscenza del verdetto della giuria.

“Mio cugino è un giurato e dice che Trump verrà condannato. Grazie genitori per tutti i vostri dipinti duri!!!!”, si legge in un post su Facebook di un utente di nome Michael Anderson. Sul suo profilo, il signor Anderson si è definito un “esperto di poster di merda”. Secondo il Washington Post, nel recente passato ha pubblicato regolarmente contenuti anti-Biden.

Al Baker, portavoce della direzione del tribunale di New York, ha affermato che il giudice di Manhattan Juan Merchan ha informato i pubblici ministeri e gli avvocati di Trump non appena è venuto a conoscenza del materiale online venerdì. Nella sua lettera, Merchan ha omesso di dire se i funzionari stavano esaminando le accuse del signor Anderson o se sospettavano qualche scorrettezza.

Secondo il commentatore legale della CNN Elie Honig, il giudice Merchan stava solo esercitando “estrema cautela” e “c’è una lunga strada tra questo e qualsiasi impatto sul caso”. Tuttavia, potrebbe servire da ausilio agli avvocati del candidato repubblicano nel rinviare la sentenza di Trump, originariamente fissata per l’11 luglio per esaminare l’accusa.

La rivelazione è stata subito colta dai sostenitori dell’ex presidente, che hanno affermato che essa convalida le accuse di lunga data di Trump secondo cui la Casa Bianca avrebbe “truccato” il suo processo.

“È stato un processo farsa fin dall’inizio e il verdetto di ‘colpevolezza’ è arrivato dal Deep State e dal ‘Big Guy'”, ha dichiarato la deputata repubblicana della Georgia, Marjorie Taylor Greene.

Se condannato, Trump potrebbe voler affrontare un massimo di 4 anni di carcere.

Ultime Notizie

Back to top button