Esteri

Türkiye: l’accordo sull’esportazione di grano dall’Ucraina tra i più grandi successi recenti dell’ONU

Il suo ampio discorso ha trattato questioni come il sostegno umanitario di Türkiye ad altri paesi durante la pandemia di COVID-19 e gli sforzi diplomatici sull’Ucraina, nonché la necessità di una maggiore azione collettiva per affrontare le sfide globali, compresi gli effetti a catena della guerra.

La pandemia ha innescato problemi alla catena di approvvigionamento che hanno avuto un forte impatto sull’economia globale. L’invasione russa dell’Ucraina ha aggiunto a questi guai, provocando un aumento dei prezzi di cibo e carburante in tutto il mondo che sta mettendo a rischio gli sforzi per porre fine alla fame e alla povertà.

Appello alla solidarietà

Il signor Erdoğan ha chiesto la cooperazione e la solidarietà internazionali. “Contro le sfide che identificano il nostro destino comune, dobbiamo muoverci insieme”, ha detto, parlando attraverso un interprete.

Sulla guerra in Ucraina, ha osservato che il conflitto ha ormai superato la soglia dei sette mesi.

“Pensiamo che la guerra non avrà mai un trionfo e un processo di pace equo non avrà un perdente”, ha affermato.

“Un accordo fondamentale”

Il presidente turco ha affermato che l’iniziativa di esportare grano ucraino attraverso il Mar Nero è il risultato di sforzi diplomatici insieme al Segretario generale delle Nazioni Unite.

L’accordo per la Black Sea Grain Initiative è stato firmato a Istanbul a luglio.

“Questo è un accordo fondamentale che è stato intrapreso insieme alle Nazioni Unite e questo è uno dei più grandi successi delle Nazioni Unite negli ultimi decenni”, ha affermato Erdoğan.

“E penso che la comunità internazionale abbia ravvivato la sua fiducia nelle Nazioni Unite grazie alla Convenzione di Istanbul, perché la Convenzione di Istanbul dimostra ancora una volta che i negoziati possono dare risultati, soprattutto su questioni vitali per tutte le parti coinvolte”.

Ha aggiunto che “un approccio simile è stato adottato da noi quando si tratta della centrale nucleare di Zaporizhzhya che sta minacciando la sicurezza dell’intero globo”.

Sostieni le iniziative turche

Con l’escalation del conflitto, Erdoğan ha affermato che Türkiye sta investendo enormi sforzi per garantire “che la guerra sia finalizzata proteggendo l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina una volta per tutte”.

Ha fatto appello alla comunità internazionale perché sostenga le iniziative pacifiche del suo Paese a tal fine.

“Serve una via d’uscita dignitosa da questa crisi. E ciò può essere possibile solo attraverso una soluzione diplomatica che sia razionale, equa e applicabile”.

Mr. Erdogan ha parlato per quasi mezz’ora, affrontando altri aspetti della politica estera di Türkiye che ha come tema la “mediazione per la pace”.

Ha sottolineato la necessità di una soluzione pacifica e permanente del conflitto siriano, avvertendo che i combattimenti minacciano sia il Paese che la regione.

Ultime Notizie

Back to top button