Esteri

Ucraina: le munizioni a grappolo rappresentano un rischio a lungo termine per la sicurezza dei civili

Le bombe a grappolo sono armi progettate per essere sparse su vaste aree, contenenti diverse centinaia di “mini-bombe” chiamate sub-munizioni. Come loro non fare distinzioni tra civili, proprietà civili e obiettivi militarile bombe a grappolo violano le regole del diritto umanitario internazionale.

Le munizioni a grappolo lo sono non solo pericoloso a breve terminema pongono gravi rischi a lungo termine per le comunità locali.

È stato riferito che fino al 40% delle munizioni a grappolo non esplode all’impatto, consentendo decenni di detonazioni intermittenti e interruzioni prolungate. Delle 149 nuove vittime di bombe a grappolo nel 2021, tutte sono state causate da resti di munizioni a grappolo, a dimostrazione della longevità del loro impatto.

Morti in Ucraina

Il rapporto rivela che dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio, le forze russe hanno usato “ripetutamente” munizioni a grappolo.

Secondo quanto riferito, le forze ucraine avrebbero anche usato più volte munizioni a grappolo, ha affermato il gruppo, che ha scoperto che le armi erano state utilizzate principalmente nelle aree popolate.

In particolare, il dispiegamento di munizioni a grappolo in Ucraina ha uccise 215 civili e ne ferì 474. Il rapporto indicava inoltre un aumento del 302% delle vittime dal 2020.

Jeff Meer, Direttore Esecutivo di Humanity & Inclusion degli Stati Uniti, in riferimento alle munizioni a grappolo in Ucraina, ha osservato che “hanno anche danneggiato strutture sanitarie, fabbriche e case”.

Approccio internazionale

Il Cluster Munition Monitor 2022 valuta anche l’attuazione della Convenzione di Oslo. Dal 2010 la Convenzione ha vietato l’uso, la produzione, il trasferimento e lo stoccaggio di munizioni a grappolo.

Il Monitor indica che da quando la convenzione è entrata in vigore, 35 Stati parti lo hanno fatto distrutto 1,5 milioni di scorte di munizioni a grappolo, comprendente 178 milioni di sub-munizioni. Questo rappresenta 99 per cento di tutte le munizioni a grappolo dichiarate dagli Stati Parte.

I nuovi usi delle munizioni a grappolo sono stati isolati dalla guerra in Ucraina. Riflettendo su questo, il signor Meer ha concluso: “Le parti in guerra devono immediatamente cessare qualsiasi uso di munizioni a grappolo, che quest’anno hanno già ucciso o ferito centinaia di civili in Ucraina. Gli Stati devono fare pressione sui paesi che usano le munizioni a grappolo affinché si fermino”.

Ultime Notizie

Back to top button