Un soldato americano dice alla corte russa di non aver minacciato di uccidere la sua ragazza

Lunedì il soldato americano Gordon Black si è dichiarato non colpevole davanti a un tribunale russo dell’accusa di aver minacciato di uccidere la sua ragazza, ma ha ammesso di essere “parzialmente” colpevole di averle rubato, hanno riferito i media statali russi.

Black, arrestato il mese scorso nella città dell’estremo oriente di Vladivostok, è uno degli almeno una dozzina di americani attualmente detenuti in Russia con accuse penali, in un momento di acuta tensione tra Mosca e Washington sulla guerra in Ucraina.

L’agenzia di stampa RIA ha detto che il soldato, parlando attraverso un interprete, ha riconosciuto “parzialmente” la sua colpevolezza con l’accusa di aver rubato 10.000 rubli (113 dollari) dalla borsa della sua ragazza Alexandra Vashchuk, ma ha detto che “non c’era alcuna intenzione”.

D’altra parte, Black nega l’accusa di aver afferrato Vashchuk per il collo durante una lite, facendola temere per la sua vita.

La RIA ha detto che Vashchuk ha testimoniato che Black aveva bisogno di aiuto psichiatrico, non di una punizione pesante, e che non era disposta a riconciliarsi con lui perché non aveva ricevuto un risarcimento.

Un’altra agenzia di stampa statale, TASS, ha citato Vashchuk che ha affermato che Black era stato aggressivo con lei più di una volta.

La coppia si era incontrata in Corea del Sud, dove era di stanza Black. Il Pentagono ha affermato che l’uomo ha infranto le regole dell’esercito recandosi in Russia senza autorizzazione, dopo aver attraversato la Cina.

Black ha moglie e figlio in Texas. Sua moglie, Megan, ha detto a Reuters il mese scorso che lui e Vashchuk hanno avuto una relazione tempestosa e che una volta, durante una videochiamata, lei e sua figlia hanno visto Vashchuk puntare un coltello su Black e lasciarlo con la faccia insanguinata.

La madre di Black, Melody Jones, ha detto a Reuters che aveva seguito la sua ragazza in Russia anche se “litigavano come cani e gatti”.

Per quanto riguarda l’accusa di furto, la TASS ha citato Black che ha affermato in tribunale di aver trasferito un totale di oltre 500 dollari a Vashchuk tramite un conoscente prima di essere arrestato – molto più dell’importo che gli sarebbe stato rubato.

La TASS ha citato Vashchuk che avrebbe affermato di aver contribuito alla maggior parte del costo dell’appartamento in cui avevano soggiornato. Black ha detto di averle trasferito circa 300.000 rubli prima di arrivare a Vladivostok dalla Corea del Sud.

Entrambe le parti presenteranno le loro argomentazioni in tribunale nella prossima sessione del 19 giugno, dove Black avrà la possibilità di fare una dichiarazione conclusiva.

Ultime Notizie

Back to top button