Cronaca

Un uomo britannico, 63 anni, muore e altri sei rimangono feriti nell’incidente di uno yacht di lusso in Italia

Il britannico, 63 anni, è morto per un attacco di cuore dopo essere stato gettato nell’oceano da uno yacht di lusso di 70 piedi mentre si schiantava contro le rocce al largo dell’Italia, come le immagini rivelano l’entità del danno

  • L’uomo britannico, 63 anni, è morto dopo che uno yacht di lusso di 70 piedi ha colpito delle rocce al largo della Sardegna, in Italia
  • Il britannico è stato gettato in mare mentre il capitano ha deviato per evitare un’altra nave e si è schiantato
  • È stato tirato fuori dall’acqua ma ha subito un infarto fatale mentre veniva portato a riva
  • Altri sei sono rimasti feriti, due dei quali gravemente, in un incidente alle 20:40 di domenica

Un turista britannico è morto per un infarto subito dopo essere stato gettato nell’oceano da uno yacht di lusso quando si è schiantato contro gli scogli al largo delle coste italiane ieri.

Il 63enne stava viaggiando a bordo dello yacht a motore di 70 piedi “Amore” – che si pensa possedesse o noleggiato – intorno alle 20:40 di domenica vicino alle isole Il Nibani, in Sardegna, quando è avvenuto l’incidente.

Si pensa che il capitano della nave stesse cercando di evitare un’altra nave quando si è schiantato contro gli scogli, mandando in mare l’uomo britannico e ferendo tutti gli altri sei a bordo, due dei quali gravemente.

Due nuove immagini hanno messo a nudo l’entità terrificante del danno, mostrando come la prua della barca sia stata completamente strappata dalla forza dell’impatto.

Un britannico di 63 anni ha avuto un fatale infarto dopo essere stato gettato in mare da questo yacht a motore di 70 piedi – l’Amore – quando si è schiantato al largo delle coste italiane

Questa immagine terrificante mette a nudo l'intera portata del danno - con l'arco dell'Amore completamente strappato con la forza dell'impatto

Questa immagine terrificante mette a nudo l’intera portata del danno – con l’arco dell’Amore completamente strappato con la forza dell’impatto

La vernice è stata anche lasciata impressa sulle rocce colpite dalla nave, uccidendone uno e ferendone sei, due dei quali con ferite gravi.  Anche la moglie del sig. Kronsbien, Sabine, 59 anni, e la figlia Sophia, 27 anni, sono state gravemente ferite e portate all'ospedale di Olbia prima di essere trasferite in un reparto più specializzato a Sassari, a 60 miglia di distanza.

La vernice è stata anche lasciata impressa sulle rocce colpite dalla nave, uccidendone uno e ferendone sei, due dei quali con ferite gravi

Una terza foto mostra anche i segni di vernice lasciati impressi sugli scogli colpiti dalla nave, che sono vicini alla città di Porto Cervo.

Le barche vicine hanno allertato la guardia costiera dell’incidente, che è arrivata trovando il britannico vivo ma privo di sensi.

Uno yacht maltese di passaggio si offrì volontario per riportarlo a riva, ma morì durante il viaggio.

Secondo La Stampa, la Guardia costiera ha trasportato il resto dei feriti a Porto Cervo, dove due di loro sono stati portati in ospedale in gravi condizioni.

Anche i restanti quattro passeggeri hanno ricevuto cure di emergenza.

Lo yacht di 70 piedi è stato rimorchiato dagli scogli dalle navi della guardia costiera e sequestrato durante le indagini.

La guardia costiera ha anche isolato l’area dove è avvenuto l’incidente fino al completamento delle indagini.

L’autopsia dovrebbe essere eseguita oggi.

Una fonte ha detto: “La teoria è che la barca che si è incagliata stava cercando freneticamente di allontanarsi dalla traiettoria di un’altra che non aveva la precedenza ed è finita sugli scogli”.

Un passante sui social media ha detto: “Cinque ambulanze attorno a una barca la scorsa notte a Porto Cervo che è stata rimorchiata. Non ha un bell’aspetto”.

Le navi vengono mostrate ormeggiate a Porto Cervo nella tarda notte di domenica dopo che l'imbarcazione colpita è stata rimorchiata a riva, dove è stata accolta dai servizi di emergenza

Le navi sono state mostrate ormeggiate a Porto Cervo nella tarda notte di ieri dopo che l’imbarcazione colpita è stata rimorchiata a riva, dove è stata accolta dai servizi di emergenza

L'incidente è avvenuto nei pressi di un insieme di isole chiamate Il Nibani, che si trovano a circa due miglia al largo di Porto Cervo, in Sardegna.

L’incidente è avvenuto nei pressi di un insieme di isole chiamate Il Nibani, che si trovano a circa due miglia al largo di Porto Cervo, in Sardegna.

La MY Amore è immatricolata nel porto italiano di Monfalcone vicino a Trieste. Tuttavia, non è chiaro se il britannico morto avesse noleggiato la nave o ne fosse il proprietario.

Un’immagine degli scogli colpiti dall’Amore è stata rilasciata dalla guardia costiera e sulla superficie delle pietre era chiaramente visibile la vernice bianca dello scafo.

Oggi il comandante della guardia costiera Francesco Colarullo ha dichiarato a Mail Online: “La barca danneggiata è stata rimorchiata a Porto Cervo ed è stata ora sequestrata dalla procura locale mentre continuano le indagini sull’accaduto.

“È possibile che la velocità possa essere stata un problema e sappiamo che altre navi erano nell’area in quel momento e l’incidente potrebbe essere avvenuto mentre era in corso un’azione evasiva.

“E’ stato fatto ogni sforzo per salvare la vita dell’uomo britannico, ma non c’era nulla da fare ed era privo di sensi quando si è ripreso.

L’allarme è stato lanciato dall’Amore con un mayday e hanno riferito che stavano imbarcando acqua dopo aver colpito delle rocce ed è stata immediatamente avviata un’operazione di soccorso.

“Due navi della guardia costiera sono state coinvolte in quel momento così come diverse altre imbarcazioni da diporto nella zona”.

Un portavoce del Ministero degli Esteri del Regno Unito ha dichiarato: “Stiamo fornendo supporto a seguito di un incidente marittimo in Sardegna, anche alla famiglia di una persona con doppia cittadinanza che è morta. Siamo in contatto con le autorità locali”.

La barca semiaffondata è ora sequestrata a Porto Cervo (file immagine) mentre anche la guardia costiera ha transennato il luogo dell'incidente mentre sono in corso le indagini

La barca semiaffondata è ora sequestrata a Porto Cervo (file immagine) mentre anche la guardia costiera ha transennato il luogo dell’incidente mentre sono in corso le indagini

Ultime Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button