Una donna italiana diventa la madre più anziana del paese a 63 anni dopo aver dato alla luce un bambino sano con taglio cesareo dopo un trattamento per la fertilità in Ucraina

Una donna italiana è diventata la madre più anziana del Paese all’età di 63 anni, dopo aver dato alla luce un bambino sano dopo un trattamento per la fertilità in Ucraina.

Dopo mesi di cure per la fecondazione in vitro in Ucraina, anche sotto la minaccia delle bombe delle forze russe, il 3 giugno il piccolo Sebastian è nato da sua madre Flavia Alvaro.

Flavia, che compirà 64 anni a ottobre, ha dato alla luce Sebastian, che pesava quasi due chilogrammi, all’ospedale Versilia di Lido di Camaiore, nel nord-ovest dell’Italia, tramite un taglio cesareo prima del previsto, con la gravidanza giunta al termine. 31 settimane e quattro giorni.

Il medico della fertilità della bibliotecaria, Andrea Marsili, ha detto al Corrier della Sera che Flavia non gli ha raccontato dei suoi viaggi nell’Ucraina devastata dalla guerra, dove non esiste un limite massimo di età legale per il trattamento della fertilità, finché non è tornata.

“Le ha organizzate lei stessa in modo del tutto indipendente e io ne sono venuto a conoscenza solo dopo”, ha detto della neo mamma, che ha descritto anche come “una donna testarda”.

Flavia Alvaro (nella foto a sinistra) è diventata la madre più anziana d’Italia all’età di 63 anni

Flavia, che compirà 64 anni a ottobre, ha dato alla luce Sebastian all'ospedale Versilia di Lido di Camaiore, nel nord-ovest d'Italia (nella foto)

Flavia, che compirà 64 anni a ottobre, ha dato alla luce Sebastian all’ospedale Versilia di Lido di Camaiore, nel nord-ovest d’Italia (nella foto)

Sebastian è attualmente nel reparto prematuri dell’ospedale e gli sarà permesso di tornare a casa quando avrà raggiunto un peso sufficientemente sano.

Ma il viaggio della sua nascita non è stato affatto facile.

Quando è arrivata a Kiev lo scorso autunno, le forze di Vladimir Putin stavano attaccando la capitale.

Nel caos della guerra finì per perdersi a Kiev. La clinica ucraina per la fertilità è stata costretta a chiamare il suo ospedale in Italia per chiederle dove fosse.

Oltre a dover sottoporsi a un trattamento di fertilità in Ucraina in un momento in cui la guerra stava devastando la nazione, il solo trattamento di Flavia è costato 15.000 euro.

Anche Flavia ha avuto tragicamente un aborto spontaneo la prima volta che ha provato la cura.

La donna indiana Erramatti Mangamma (nella foto a destra), che ha dato alla luce una coppia di gemelli all'età di 73 anni nel 2019, è la donna più anziana al mondo a partorire

La donna indiana Erramatti Mangamma (nella foto a destra), che ha dato alla luce una coppia di gemelli all’età di 73 anni nel 2019, è la donna più anziana al mondo a partorire

Mangamma e suo marito Sitarama Rajarao (nella foto, al centro) hanno parlato con diversi medici locali prima di sottoporsi al trattamento di fecondazione in vitro

Mangamma e suo marito Sitarama Rajarao (nella foto, al centro) hanno parlato con diversi medici locali prima di sottoporsi al trattamento di fecondazione in vitro

La detentrice del record del Regno Unito, Elizabeth Adeney (nella foto), ha dato alla luce suo figlio nel 2009 all'età di 66 anni

La detentrice del record del Regno Unito, Elizabeth Adeney (nella foto), ha dato alla luce suo figlio nel 2009 all’età di 66 anni

L'imprenditrice si è recata anche in Ucraina per un trattamento di fecondazione in vitro, poiché le cliniche nel Regno Unito si rifiutano di curare le donne di età superiore ai 50 anni

L’imprenditrice si è recata anche in Ucraina per un trattamento di fecondazione in vitro, poiché le cliniche nel Regno Unito si rifiutano di curare le donne di età superiore ai 50 anni

Ma alla fine ne è valsa la pena diventare madre di Sebastian.

Flavia ha soffiato il precedente record di donna più anziana a partorire in Italia.

Quel titolo è rimasto nelle mani solo della cantante italiana Gianna Nannini per 14 anni, dopo aver dato alla luce la piccola Penelope all’età di 56 anni.

Ma Flavia non ha ancora l’età dell’attuale detentrice del record, l’indiana Erramatti Mangamma che ha dato alla luce una coppia di gemelli all’età di 73 anni nel 2019.

Mangamma e suo marito Sitarama Rajarao hanno parlato con diversi medici locali prima di sottoporsi al trattamento di fecondazione in vitro e di dare alla luce i gemelli a Hyderabad tramite cesareo.

Tuttavia, ha un’età simile alla detentrice del record del Regno Unito, Elizabeth Adeney, che ha dato alla luce suo figlio nel 2009 all’età di 66 anni.

L’imprenditrice si è recata anche in Ucraina per un trattamento di fecondazione in vitro, poiché le cliniche nel Regno Unito si rifiutano di curare le donne di età superiore ai 50 anni e il servizio sanitario nazionale non raccomanda il trattamento di fertilità per le donne di età superiore ai 40 anni.

Ultime Notizie

Back to top button