Una ragazza italiana, sette anni, muore schiacciata quando una statua di marmo di 440 libbre le cade addosso in un hotel tedesco

Una ragazza italiana, sette anni, muore schiacciata quando una statua in marmo di 440 libbre le cade addosso in un hotel tedesco mentre è in vacanza con i suoi genitori

  • Lavinia Trematerra, napoletana, ha suonato venerdì nel cortile di un albergo
  • Fu allora che l’enorme statua in qualche modo si capovolse su di lei
  • Le persone si sono precipitate in suo aiuto e sono state in grado di sollevare la statua di 4 piedi e 7 pollici dalla ragazza
  • È stata portata d’urgenza in un ospedale locale, ma ha ceduto alle gravi ferite riportate
  • La polizia di Monaco ha avviato un’indagine sull’incidente

Una bambina italiana di sette anni è stata schiacciata a morte da una statua in marmo di 440 libbre venerdì mentre era in vacanza in Germania con i suoi genitori.

Lavinia Trematerra di Napoli, nel sud-ovest dell’Italia, stava giocando nel cortile dell’hotel con un ragazzo quando la statua non fissata è caduta su di lei dal piedistallo su cui era appollaiata per circa 20 anni.

Il tragico incidente è avvenuto a Monaco di Baviera, nel sud-ovest della Germania, venerdì intorno alle 19:30. È stata schiacciata dalla statua in piena vista di suo padre, secondo quanto riferito.

Lavinia Trematerra (nella foto), di sette anni, di Napoli, nel sud-ovest dell’Italia, stava giocando nel cortile dell’hotel con un altro ragazzo quando la statua non fissata è caduta su di lei dal piedistallo su cui era appollaiata per circa 20 anni

Tre persone nell’hotel hanno sentito le urla di Lavinia, sono corse in suo aiuto e le hanno sollevato la statua di dosso. I paramedici sono arrivati ​​sul posto nel quartiere Isarvorstadt di Monaco e hanno cercato di rianimare la giovane mentre la portavano in un ospedale locale.

Ma purtroppo, quasi due ore dopo, Lavinia ha ceduto alle sue gravi ferite.

La polizia di Monaco, che ha avviato un’indagine, ha affermato che la statua pesava circa 200 chilogrammi (441 libbre) ed era alta 1,4 metri (4 piedi 7 pollici).

Secondo il quotidiano Süddeutsche Zeitung, la statua era posizionata su una lastra di cemento che misurava 40 per 40 centimetri (1,3 piedi per 1,3 piedi).

Poche ore dopo l’incidente, sua madre, l’avvocato Valentina Poggi, ha scritto sui social: ‘Sei e sarai sempre il nostro angelo. Riposa in pace, amore della nostra vita.’

Il padre Michele Trematerra, anche lui avvocato, ha scritto: “La nostra vita è cambiata”.

La polizia sta indagando sull’incidente e sonderà le affermazioni secondo cui Lavinia potrebbe essere salita sulla statua prima che le cadesse addosso.

“Venerdì 26 agosto 2022, intorno alle 19:30, una bambina italiana che era in vacanza con i suoi genitori si trovava nel cortile di un hotel di Monaco”, ha detto la polizia di Monaco.

Secondo Italy24News, la famiglia avrebbe dovuto lasciare la Germania quel giorno e tornare a casa a Napoli dall'altra parte del confine austro-tedesco a Vienna.

Secondo Italy24News, la famiglia avrebbe dovuto lasciare la Germania quel giorno e tornare a casa a Napoli dall’altra parte del confine austro-tedesco a Vienna.

‘Per ragioni ancora poco chiare, una statua di pietra del peso di circa 200 kg è caduta e ha ferito gravemente il bambino.

‘Un urlo ha reso diverse persone consapevoli della situazione e sono state in grado di liberare il bambino. È stata quindi effettuata una chiamata di emergenza.

“La bambina è stata portata in un ospedale di Monaco in ambulanza, dove in seguito è morta per le ferite riportate”, hanno aggiunto le forze di polizia di Monaco.

Un portavoce della polizia domenica ha dichiarato: “Secondo lo stato attuale, tendiamo a escludere un’azione intenzionale”.

Secondo Italy24News, la famiglia avrebbe dovuto lasciare la Germania quel giorno e tornare a casa a Napoli dall’altra parte del confine austro-tedesco a Vienna. La testata giornalistica italiana ha invitato i responsabili a rispondere della morte di Lavinia.

Ultime Notizie

Back to top button