Cronaca

Una turista britannica, 20 anni, afferma di essere stata aggredita sessualmente in Italia

Turista britannica, 20 anni, afferma di essere stata aggredita sessualmente nel sonno da un uomo mentre si trovava a casa sua nel sud Italia

  • Un turista britannico, 20 anni, che soggiornava con un amico a Pompei, stava visitando Amalfi per la giornata
  • La coppia ha perso l’ultimo autobus per tornare alla loro pensione, prima di incontrare un uomo in un bar
  • Il gambiano di 27 anni, residente legalmente in Italia, ha invitato la coppia a rimanere per la notte
  • La donna è andata alla polizia al mattino per dire di essere stata aggredita nel sonno

Una turista britannica afferma di essere stata aggredita sessualmente nel sonno da un uomo che le ha offerto un letto per la notte mentre era in giro per l’Italia meridionale.

La donna, 20 anni, aveva trascorso la domenica in Costiera Amalfitana con un’amica, ma la coppia ha finito per pernottare a casa dell’uomo di 27 anni dopo aver perso l’ultimo autobus per tornare alla loro guest house a Pompei.

La mattina seguente è andata alla polizia per dire di essere stata aggredita nel sonno, poiché la sua amica dormiva nella stessa stanza.

Una turista britannica di 20 anni afferma di essere stata aggredita sessualmente nel sonno mentre si trovava a casa di un uomo incontrato durante un giro turistico della Costiera Amalfitana (file image)

La donna ha detto alla polizia che lei e la sua amica avevano incontrato l’uomo, originario del Gambia ma che viveva legalmente in Italia, dopo aver perso l’autobus.

Il trio ha passato la notte a bere nei bar del paese di Minori, dove vive, prima di offrire loro un posto dove stare, riferisce Repubblica.

La donna accettò, ma a condizione che condividessero la stessa stanza.

Dopo essersi svegliata la mattina seguente, la donna di 20 anni ha trovato quelli che credeva essere i segni di un attacco ed è andata alla polizia.

Gli agenti l’hanno mandata in un vicino ospedale per una visita medica, ma i medici non sono stati in grado di trovare prove che fosse stata aggredita.

Il caso è stato ora inoltrato ai pubblici ministeri locali per decidere se l’uomo sarà accusato.

Uno psicologo, un assistente sociale e un avvocato sono stati assegnati al turista per fornire supporto, secondo i media italiani.

Ultime Notizie

Back to top button