Venezia lancia la nuova quota di iscrizione di 5 euro per gli escursionisti

Venezia affronta il turismo di massa con l’ingresso a pagamento per gli escursionisti.

Venezia addebiterà agli escursionisti una quota di ingresso di 5 euro per visitare la città italiana sui canali in date selezionate nel 2024, con il nuovo sistema che entrerà in vigore il 25 aprile, un giorno festivo in Italia.

Il programma sperimentale, progettato per allentare la pressione su Venezia da parte del turismo di massa, sarà attivo per 29 giorni intorno ai giorni festivi e nei fine settimana italiani tra aprile e luglio di quest’anno.

La quota di ingresso di 5 euro, pagata tramite una piattaforma di prenotazione multilingue sul sito web della città, si applica solo ai turisti che effettuano gite di un giorno, non ai visitatori che pernottano a Venezia.

Diverse sono le categorie esenti dal pagamento della tassa, tra cui i residenti della città, i minori di 14 anni e i visitatori disabili insieme ai loro accompagnatori.

I residenti nel Veneto limitrofo non sono tenuti al pagamento della quota di ingresso ma devono richiedere l’esenzione al sito di prenotazione.

Ciò vale anche per una serie di altre categorie, tra cui le persone in visita residenti nel centro storico di Venezia, le persone in visita per motivi di lavoro, accademici o medici.

Al momento della prenotazione, gli escursionisti di Venezia riceveranno un codice QR che sarà controllato a caso dai funzionari.

Chi viola le norme rischia sanzioni da 50 a 300 euro.

Il sistema della quota di iscrizione sarà in vigore dalle ore 8.30 alle ore 16.00 nelle seguenti date: dal 25 aprile al 5 maggio e ogni altro fine settimana di maggio (11-12, 18-19, 25-26 maggio), gli ultimi quattro fine settimana di giugno (8 -9, 15-16, 22-23, 29-30 giugno) e i primi due fine settimana di luglio (6-7, 13-14 luglio).

Il sito web di prenotazione, disponibile in cinque lingue compreso l’inglese, contiene un elenco di domande frequenti sulla quota di iscrizione.

Ultime Notizie

Back to top button