Von der Leyen apre le porte all’estrema destra europea

La scelta

Lunedì sera, nella presentazione della sua campagna, ha detto al pubblico, che includeva persone che seguivano il live streaming online e attraverso circa 100 “watch party” in tutto il mondo, di voler lottare per un’Europa forte per il bene dei suoi figli e nipoti. .

Von der Leyen si è presentata come una candidata unificatrice e una coppia sicura con l’esperienza necessaria per continuare a guidare la Commissione in tempi difficili, avvertendo che l’Europa deve affrontare pericoli sotto forma di attacchi da parte degli agenti di Vladimir Putin che cercano di minare la democrazia dell’UE.

Eickhout è stato il vincitore di un sondaggio rapido tra gli spettatori. Intervenendo dopo il dibattito, ha previsto che l’offerta di von der Leyen all’ECR determinerà il resto della campagna. “Quello che ho sentito è che non esclude [working with the ECR] … Noi Verdi li escludiamo e penso che queste elezioni riguarderanno questa scelta”, ha detto.

“All’interno dell’ECR ci sono le stesse persone che vogliono indebolire l’Europa, che vogliono annacquare le nostre politiche verdi”, ha aggiunto.

Von der Leyen ha già stabilito le condizioni per lavorare con parti dell’ECR, affermando che i partiti che si uniscono alla sua presunta coalizione devono essere pro-NATO, pro-UE, pro-Ucraina e pro-stato di diritto.

Von der Leyen ha chiarito che non collaborerà con il gruppo di estrema destra Identità e Democrazia, in un dibattito segnato da ripetuti scontri tra il rappresentante del gruppo di estrema destra Anders Vistisen e gli altri candidati, spesso sul tema dell’ingerenza straniera nel paese. UNIONE EUROPEA.

Barbara Moens ha contribuito alla segnalazione.

Ultime Notizie

Back to top button