Von der Leyen seppellisce un rapporto che critica l’Italia mentre cerca il voto della Meloni

“C’era la preoccupazione che la Commissione non prendesse la cosa abbastanza sul serio, che non ci fossero sanzioni”, ha detto Renate Schroeder, direttrice dell’EFJ, in un evento a Bruxelles la scorsa settimana.

“Sappiamo benissimo che il presidente della Commissione europea in questo momento sta giocando, a mio avviso, un gioco pericoloso con qualche partito”, ha detto Schroeder, riferendosi alle aperture di von der Leyen nei confronti della Meloni.

Slovacchia, anche Grecia sotto i riflettori

Il rapporto della Commissione sullo stato di diritto è un rapporto annuale che esamina come i governi nazionali rispettano i valori condivisi dell’UE sulla protezione della libertà dei media, sulla garanzia dell’indipendenza della magistratura, sulla lotta alla corruzione e sul mantenimento di controlli ed equilibri nel governo.

Il rapporto è estremamente delicato. Negli anni passati, ha alimentato gli scontri tra l’UE e paesi membri come Ungheria, Polonia e altri sulla libertà dei media, sulle riforme giudiziarie e sulla repressione della protezione delle minoranze.

Un funzionario della Commissione ha affermato che il ritardo di quest’anno potrebbe non essere collegato solo all’Italia ma anche ad altri paesi, tra cui Slovacchia e Grecia.

La Grecia è guidata dal primo ministro di centrodestra Kyriakos Mitsotakis, il cui governo nell’ultimo anno e mezzo è stato coinvolto in uno scandalo su come lo spyware sia stato utilizzato per sorvegliare oppositori politici e giornalisti nel paese.

Ultime Notizie

Back to top button