Washington e Seoul lanciano l’allarme per la visita di Putin a Pyongyang

Washington—

Washington e Seul hanno espresso allarme per l’imminente visita del presidente russo Vladimir Putin a Pyongyang, mentre Pechino afferma di non avere intenzione di interferire con la cooperazione tra Russia e Corea del Nord.

Putin effettuerà una visita di Stato in Corea del Nord martedì e mercoledì, ha annunciato lunedì l’agenzia di stampa ufficiale nordcoreana KCNA. Il suo viaggio a Pyongyang sarà seguito da una visita di Stato di due giorni in Vietnam, dove le discussioni riguarderanno il commercio e la cooperazione economica, ha detto lunedì il Cremlino.

Il ministero degli Esteri sudcoreano ha dichiarato di opporsi ad un approfondimento della cooperazione militare tra Mosca e Pyongyang attraverso il viaggio di Putin nel Paese.

“Tutta la cooperazione e gli scambi tra Russia e Corea del Nord dovranno rispettare le pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e contribuire alla pace e alla stabilità della penisola coreana”, ha detto lunedì un portavoce al servizio coreano di ColorNews.

La visita di Putin nel Paese, la prima in 24 anni, avviene nel contesto di una maggiore cooperazione militare tra Mosca e Pyongyang.

La Corea del Nord ha trasferito circa 10.000 container che potrebbero contenere quasi 5 milioni di proiettili di artiglieria alla Russia per combattere contro l’Ucraina, ha detto venerdì il ministro della Difesa sudcoreano Shin Won-sik in un’intervista a Bloomberg News.

Tutte le esportazioni e importazioni di armi da parte della Corea del Nord sono sanzionate dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Sia Pyongyang che Mosca hanno negato qualsiasi traffico di armi tra loro.

Si prevede che il viaggio di Putin a Pyongyang rafforzerà la cooperazione militare iniziata ufficialmente quando il leader nordcoreano Kim Jong Un ha visitato la Russia nel settembre 2023. Kim ha invitato Putin a Pyongyang durante la sua visita in Russia.

“Scoraggiamo qualsiasi governo dal ricevere il presidente Putin”, ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato al servizio coreano di ColorNews il 12 giugno.

“Se potesse viaggiare liberamente, ciò potrebbe normalizzare le palesi violazioni del diritto internazionale da parte della Russia e inviare inavvertitamente il messaggio che le atrocità possono essere commesse impunemente in Ucraina e altrove”, ha detto il portavoce.

L’approfondimento della cooperazione tra Russia e Corea del Nord pone preoccupazione sia per la penisola coreana che per l’Ucraina poiché difende la sua “libertà e indipendenza contro la brutale guerra della Russia”, ha aggiunto il portavoce.

Dopo che la Corte penale internazionale dell’Aia ha emesso un mandato di arresto nei confronti di Putin nel marzo 2023 per presunti crimini di guerra della Russia in Ucraina dopo l’invasione non provocata del paese nel febbraio 2022, Putin ha limitato i suoi viaggi internazionali nei paesi alleati.

Dall’inizio del suo nuovo mandato presidenziale a maggio, Putin ha visitato Bielorussia, Cina e Uzbekistan.

Nel frattempo, Liu Pengyu, portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, ha dichiarato giovedì a ColorNews che “la Cina non ha intenzione di [of] interferire[ing] con lo scambio e la cooperazione tra due paesi sovrani”.

Ha detto: “Sia la RPDC che la Russia sono vicini amichevoli della Cina”. Il nome ufficiale della Corea del Nord è Repubblica popolare democratica di Corea.

Cina e Russia, entrambi membri permanenti con diritto di veto del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, hanno sostenuto la Corea del Nord nelle riunioni del consiglio tenutesi negli ultimi anni opponendosi alle nuove risoluzioni guidate dagli Stati Uniti che condannano i lanci di missili balistici della Corea del Nord vietati dalle Nazioni Unite.

A marzo, Mosca ha posto il veto a una risoluzione che concedeva la proroga annuale di un gruppo di esperti delle Nazioni Unite che monitora le sanzioni contro la Corea del Nord, mentre Pechino si è astenuta.

Michael Kimmage, che ha prestato servizio nello staff di pianificazione politica del Dipartimento di Stato americano su Russia e Ucraina dal 2014 al 2016, ha dichiarato: “Putin desidera stringere una relazione a lungo termine con la Corea del Nord, e questo si rifletterà” nella sua visita a Pyongyang.

“Non solo la Corea del Nord fornisce alla Russia armi da utilizzare nella sua guerra contro l’Ucraina, ma una Corea del Nord più radicale punterà le risorse dell’arcinemico russo, gli Stati Uniti, nell’Asia orientale, contribuendo a creare una terza zona di difficoltà per Washington. , oltre all’Europa e al Medio Oriente”, ha affermato Kimmage.

Kimmage, attualmente presidente del dipartimento di storia dell’Università Cattolica d’America, ha aggiunto che l’altro partner della Russia, la Cina, potrebbe non volere che Pyongyang sia più provocatoria e potrebbe non essere contenta dell’approfondimento dei legami tra Mosca e Pyongyang.

All’inizio di questo mese, Putin ha minacciato di armare gli avversari dell’Occidente con missili a lungo raggio che potrebbero colpire l’Occidente in risposta ai membri della NATO, compresi gli Stati Uniti, consentendo all’Ucraina di utilizzare armi fornite dall’Occidente per colpire l’interno della Russia.

Evans Revere, ex funzionario del Dipartimento di Stato americano con una vasta esperienza nei negoziati con la Corea del Nord, ha affermato che l’incontro di Putin con Kim a Pyongyang “potrebbe rivelare i dettagli del sostegno russo alla Corea del Nord”.

“Secondo quanto riferito, Pyongyang è interessata alla guida missilistica, alle tecnologie dei motori e del carburante, agli aggiornamenti dell’avionica per i suoi aerei e all’assistenza al suo programma nucleare”, ha detto.

Revere ha aggiunto: “La Russia ha un significativo interesse strategico e tattico nel complicare i calcoli sulla sicurezza degli Stati Uniti e dei suoi alleati nel nord-est asiatico. La visita di Putin dimostrerà presto fino a che punto Mosca è disposta a spingersi nel perseguire tale interesse”.

Soyoung Ahn della ColorNews ha contribuito a questo rapporto.

Ultime Notizie

Back to top button