Zero all’eroe! Luka Modric sbaglia un rigore prima di portare la Croazia in vantaggio appena 32 SECONDI dopo nello scontro cruciale con l’Italia… mentre il centrocampista crea la storia degli Europei

  • Luka Modric ha segnato appena 32 secondi dopo aver sbagliato un rigore contro l’Italia
  • Clicca qui per seguire il canale WhatsApp Euro 2024 di Mail Sport per tutte le ultime notizie e gli aggiornamenti dalla Germania
  • ASCOLTA It’s All Kicking Off! Harry Kane e Declan Rice hanno ragione a rispondere alle critiche di Gary Lineker?

Luka Modric è passato da zero a eroe nello spazio di 32 secondi nello scontro cruciale del Gruppo B tra Croazia e Italia a Euro 2024.

Dopo un primo tempo senza reti, la Croazia si è vista concedere un rigore al 54′ dopo un fallo di mano di Davide Frattesi, e il 38enne veterano si è fatto avanti per portare la sua squadra in vantaggio.

Ma il suo tiro dal dischetto è stato debole e facilmente respinto da Gianluigi Donnarumma, lasciando Modric devastato. Difficilmente avrebbe potuto rimediare più in fretta, però.

La Croazia ha ripreso possesso della palla e ha montato un altro attacco, con Donnarumma che ha eseguito un’altra bella parata per negare ad Ante Budimir. Tuttavia, la sua parata è finita ai piedi di Modric, che questa volta non ha commesso errori.

Il suo gol ha scatenato festeggiamenti sfrenati davanti ai tifosi croati esultanti, quando Modric è crollato a terra ed è stato assalito dai suoi compagni di squadra dopo un notevole passaggio di gioco.

Luka Modric ha segnato da distanza ravvicinata appena 32 secondi dopo aver sbagliato un rigore

Ha festeggiato selvaggiamente davanti ai tifosi croati dopo aver portato la sua squadra in vantaggio

Ha festeggiato selvaggiamente davanti ai tifosi croati dopo aver portato in vantaggio la sua squadra

Pochi secondi prima, si era fatto avanti per tirare un rigore dopo un fallo di mano

Pochi secondi prima, si era fatto avanti per tirare un rigore dopo un fallo di mano

Un tiro debole respinto da Gianluigi Donnarumma

Un tiro debole respinto da Gianluigi Donnarumma

Il gol di Modric gli è valso un posto nella storia degli Europei, diventando il marcatore più anziano di sempre nel torneo.

Dovrebbe compiere 39 anni a settembre e Euro 2024 dovrebbe essere il suo ultimo torneo importante.

Il centrocampista sperava di concludere la stagione con il botto, essendo arrivato rispettivamente secondo e terzo nelle ultime due Coppe del Mondo.

Ma la Croazia ha iniziato male il torneo, perdendo 3-0 contro la Spagna prima di essere costretta a pareggiare 2-2 contro l’Albania.

Arrivati ​​alla partita di martedì, sapevano di dover battere l’Italia per superare gli avversari del Gruppo B e assicurarsi un posto negli ottavi.

Il gol di Modric sembrava aver assicurato alla squadra il secondo posto e l’accesso alla fase a eliminazione diretta, ma il pareggio di Mattia Zaccagni al 98º minuto lascia la Croazia sull’orlo dell’eliminazione.

Mattia Zaccagni (nella foto) ha segnato un drammatico pareggio nel finale lasciando la Croazia sull'orlo dell'eliminazione

Mattia Zaccagni (nella foto) ha segnato un drammatico pareggio nel finale lasciando la Croazia sull’orlo dell’eliminazione

Ora dovranno fare affidamento sui risultati dei prossimi due giorni, ma questa potrebbe essere la fine per Modric sulla scena internazionale.

Fu sostituito a poco più di 10 minuti dalla fine e non poté far altro che guardare con disperazione i suoi compagni di squadra che non riuscivano a conquistare tutti e tre i punti.

Ultime Notizie

Back to top button